Resta sintonizzato

Giugliano

Giugliano, sala slot abusiva, uno dei gestori percepiva anche il reddito di cittadinanza

Pubblicato

il

Una sala giochi clandestina in Via Barracano. Questa la scoperta dei Carabinieri della stazione di Giugliano in Campania. All’interno di un locale su strada i militari hanno trovato 12 slot machine non collegate alla rete dei Monopoli di Stato e completamente difformi dalla normativa.
Nelle casse delle slots 504 euro ritenuti provento illecito. La sala improvvisata è stata sequestrata, i due “titolari” denunciati e sanzionati con multe salate. Uno dei due è risultato anche percettore indebito del reddito di cittadinanza.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Giugliano: picchia la moglie e la chiude in bagno, arrestato 45enne

Pubblicato

il

Le 22 sono passate da pochi minuti in Via Biagio Riccio, Giugliano in Campania. Un 45enne già noto alle forze dell’ordine discute con la moglie. Urla e minaccia la compagna, probabilmente nelle sue vene scorre droga.
Poi la pesta, calci e pugni a ripetizione. Per pochi minuti si placa e la donna ha giusto il tempo di chiamare i parenti “Mi sta picchiando, chiedete aiuto, chiamate qualcuno!”.
Poco dopo arriva il fratello. Prova a far ragionare il cognato che, intanto, ha afferrato un grosso coltello da cucina. L’aggressore reagisce con alcuni fendenti con la lama che fortunatamente si ferma solo in superficie.

Il ferito è costretto a ripiegare ed esce dall’appartamento sanguinante. Il 45enne a quel punto è fuori di sé. Afferra la moglie per i capelli, la trascina in bagno e sbarra porte e finestre dell’appartamento. Due giri di chiave e la imprigiona all’interno.
Arrivano i Carabinieri di Giugliano in Campania e del Gruppo di Castello di Cisterna. Bussano più volte, provano a far ragionare l’aggressore. Nessuna risposta.
Le finestre sono sbarrate, l’appartamento è completamente al buio e non si percepisce alcun rumore.

Sul posto arriva anche il militare Negoziatore del Gruppo di Castello di Cisterna. Così si prova ancora a contattare l’uomo, con parole concilianti, affinchè possa arrendersi prima di commettere azioni irreparabili. Nè lui nè la donna tuttavia rispondono.
Le lancette girano e i Carabinieri sanno che non si può più temporeggiare. Giungono sul posto le Aliquote di Pronto intervento, squadre antiterrorismo dell’Arma costituite all’indomani degli attacchi al Bataclan di Parigi, impiegate per gli interventi a maggior margine di rischio. Sono addestrate per questo tipo di azioni ed equipaggiate con specifiche protezioni balistiche.
Ancora nessun segnale dall’interno.
Si pensa al peggio e si decide l’intervento. I militari sfondano la finestra della cucina e fanno irruzione in casa. Il 45enne non ha nemmeno il tempo di alzare lo sguardo che è già in manette.
La donna è di fronte a lui, l’ha ristretta in bagno, lei è impietrita, accovacciata in lacrime. E’ sotto shock e non parla. Poi sviene.
Viene soccorsa dal 118 ma fortunatamente non ha ferite gravi, almeno sul corpo.
Il 45enne viene arrestato per maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona. E’ ora in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Giugliano

Incendio tra Giugliano e Villaricca, paura tra i residenti

Pubblicato

il

Paura e terrore tra Giugliano e Villaricca, dove è in corso un rogo. Ad andare in fiamme, secondo i primi accertamenti, sarebbe stata una mansarda in via Tolomeo al confine tra i due paesi. Una grossa nuvola di fumo nero è visibile ha invaso le abitazioni circostanti. Ancora incerte le cause del rogo. Sul posto sono stati chiamati i vigili del fuoco. I residenti della zona sono stati costretti a chiudersi dentro per evitare che il fumo nero entrasse nelle abitazioni.

Continua a leggere

Giugliano

Giugliano, arrestato 48enne per aver violato i domiciliari

Pubblicato

il

A Giugliano un 48enne grazie a un permesso per motivi medici ha lasciato l’abitazione ma invece di ritornare a casa si è fermato a bar dove ha bevuto un drink. Ha litigato con un cliente, che subito ha allertato il 112. I carabinieri sono subito giunti sul posto e hanno arrestato il 48enne. L’uomo dovrà rispondere di evasione perchè non ha rispettato gli orari stabiliti. Il 48enne è nuovamente ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante