Una donna di 60 anni è stata denunciata ad Acerra per aver allestito, all’interno della sua abitazione senza alcuna autorizzazione, un forno abusivo.

Nell’ambito di una serie di controlli volti a contrastare la panificazione abusiva, i militari hanno perquisito la casa della 60enne, dove hanno trovato impastatrici professionali, due forni e quasi 300 chili di legna da ardere, ricavata dallo smaltimento per il trasporto merci sulle quali erano infissi anche alcuni chiodi.

Inoltre i Carabinieri hanno constatato la presenza di circa 40 chili di prodotti da forno pronti per essere cotti e poi venduti.

La donna è stata sanzionata per 1000 euro e la sua attività illecita è stata sequestrata.

LASCIA UN COMMENTO