Resta sintonizzato

Amalfi

AMALFI. Coronavirus, pattugliamenti e controlli sulle spiagge a Pasqua e Pasquetta

Pubblicato

il

Il Centro Operativo Comunale di Amalfi, questa mattina, ha deciso di intensificare i controlli nei giorni di Pasqua e Pasquetta: posti di blocco e pattugliamenti sui sentieri montani e sulle spiagge.

L’obiettivo è quello di scongiurare scampagnate o gite fuori porta, che saranno punite con le sanzioni previste nei DPCM e nelle Ordinanze della Regione Campania.

I controlli proseguiranno anche nei giorni successivi, sempre per far rispettare le regole di emergenza.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Amalfi

Amalfi. Entra nel vivo del Capodanno Bizantino

Pubblicato

il

Una tavola rotonda sulle vie del vino dal Medioevo ai giorni nostri, le “Passeggiate bizantine” con visita guidata ed i momenti di incontro col Magister di Civiltà Amalfitana compongono  il programma di eventi del Capodanno Bizantino che si concluderà il 1° settembre in Piazza Duomo ad Amalfi con lo spettacolo di fuoco della compagnia “Opera Fiammae”  Una serie di appuntamenti che faranno da cornice al momento clou della cerimonia dell’investitura del Magister Civitatis Amalfie, titolo che quest’anno è stato conferito a Marisa Cuomo, donna del vino della Costa d’Amalfi, nel nome e nel ricordo di Mauro de Comite Maurone, ricco e nobile mercante amalfitano indicato come il fondatore di uno dei primi ospedali a Gerusalemme nella seconda metà dell’anno Mille. 

Il 31 agosto alle ore 19.00 presso il Largo Duchi Piccolomini, l’apertura dell’evento è affidata alla tavola rotonda: “Le vie del Vino in Costa d’Amalfi. Coltivazione, produzione e commercio dal Medioevo a oggi” a cura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Un tema che apre questa XXII edizione dell’evento dedicata quest’anno al Paesaggio Rurale Storico. Ed è su questo solco che si inserisce il prestigioso riconoscimento, conferito quest’anno a una signora dell’agroalimentare, che vuole essere un tributo all’intero comparto agricolo e all’azione eroica dei contadini ai quali Amalfi guarda con attenzione essendosi dichiarata pronta a difendere e tutelare questo patrimonio già dal 2018, quando da primo ed unico territorio della regione Campania fu iscritto nel “Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali di interesse storico” del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo.

La tavola rotonda coordinata dal direttore del comitato scientifico del Centro di Storia e Cultura Amalfitana Giovanni Camelia entrerà subito nel vivo, con gli interventi di Domenico Camardo (Il paesaggio agrario e la coltivazione della vite nel territorio settentrionale del Ducato amalfitano), Mario Notomista (Il vino di Gragnano e Lettere dall’età medievale all’età moderna), Giuseppe Gargano (Vino greco, vino de ultramare la viniticoltura medievale nel Ducato di Amalfi) e Simone Lucibello (Dal grappolo alla coppa. Visioni artistiche dalla conservazione della vite e della produzione di vino tra la Romanità e il Medioevo). 

A seguire (ore 20.30) l’intervista al Magister di Civiltà Amalfitana, Marisa Cuomo, la donna del vino della Costa d’Amalfi, si racconterà alla platea. Intervistata dal giornalista Mario Amodio, parlerà della rivoluzione enologica in Costa d’Amalfi e della straordinaria opera che ha conferito energia e nuova linfa alla risorsa agricola. Già, perché Marisa Cuomo, 59 anni compiuti, è a capo di un manipolo di donne e di uomini che concorrono da un lato con il loro lavoro alla realizzazione di autentici gioielli enologici, e dall’altro a rivitalizzare il nobile lavoro nella terra non solo nella piccola Furore. Sono quelli che Marisa definisce “contadini spericolati” e non per vantarne le doti acrobatiche, ma per evidenziare quanto sudore e fatica profonde chi, tra i giardini pensili della Costiera, coltiva viti e limoni. 

Per la XXII edizione del Capodanno Bizantino tornano anche le “Passeggiate bizantine”, itinerari guidati che porteranno alla scoperta degli scorci più caratteristici. A cura dell’Associazione Guide Turistiche della Costa d’Amalfi i visitatori saranno condotti attraverso tutti quei punti che mostrano come la fusione tra oriente ed occidente vissuta con la Repubblica Marinara siano ancora patrimonio tangibile e visibile della città e delle sue genti. L’appuntamento è per giovedì 1 settembre alle 10 con partenza da Amalfi. 

Il clou della manifestazione è in programma nel pomeriggio dell’1 settembre quando ad Atrani si celebrerà l’investitura del Magister di Civiltà Amalfitana che rievoca l’importante pagina di storia amalfitana. Il 1° settembre, giorno nel quale entravano in carica i comites cioè i capi della repubblica marinara di Amalfi nella sua fase aristocratica, vedeva l’inizio dell’anno fiscale e giuridico nei territori dell’impero d’Oriente. Una prassi in voga dall’839, anno di nascita della repubblica autonoma, alla prima parte del X secolo, per poi essere ripresa con l’istituto dell’elezione annuale dei rappresentanti delle Università della Costa d’Amalfi nel 1266, in epoca angioina, e proseguire fino ai Borbone.

Ad aprire la rievocazione saranno Sbandieratori e Musici Città Regia che alle 17.45, si esibiranno in Piazza Duomo contestualmente alla partenza del Corteo Storico di Amalfi che si snoderà dalla maestosa scalea per raggiungere la vicina Atrani dove alle 19.00, presso la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto è prevista la cerimonia d’investitura del Magister. Marisa Cuomo raggiungerà poi Amalfi dove alle 20.30, in Piazza Duomo, sarà presentata alla Città ed ai tanti turisti. L’evento si concluderà, sempre in Piazza Duomo, ore 20.45, con lo spettacolo di fuoco della compagnia “Opera Fiammae”.  Per l’occasione Travelmar effettuerà due corse straordinarie con partenza da Salerno alle 20 e soste a Cetara (20.15) e Minori (20.40). Il rientro da Amalfi verso Salerno è fissato invece alle 23.30.

Continua a leggere

Amalfi

Amalfi: Al Nu-Jazz al Pop, dalla Bossa Nova al Soul: Papik live ad Amalfi in jazz

Pubblicato

il

Dal Nu-Jazz al Pop, dalla Bossa Nova al Soul. Una grande serata di musica dal vivo all’insegna della contaminazione, in un’esplorazione di linguaggi che risente delle influenze internazionali. Una veste sonora che si apre a groove raffinati e ritmiche fusion, lounge e smooth jazz. Sonorità sofisticate per il terzo appuntamento di “Amalfi in Jazz”, la rassegna inserita nel più ampio cartellone estivo promosso dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Daniele Milano.

Venerdì 22 luglio alle ore 22 Piazza Duomo farà da scenografia di rara bellezza al concerto di Papik, il progetto nato da un’idea del produttore romano Nerio Poggi, autore e arrangiatore che vanta collaborazioni prestigiose, come quella con Mario Biondi negli album ‘Handful of soul’ e ‘I love you more’, oltre che Matt Bianco, Sarah Jane Morris, Jason Donovan, Amanda Lear. I suoi brani sono tra le hit maggiormente suonate in radio.

“Amalfi in Jazz è immaginata come un viaggio, che si snoda dal jazz puro americano delle origini alle sfumature più pop. Papik riesce ad integrare ed incrociare sonorità differenti, creando un’identità artistica assolutamente originale e riconoscibile – sottolinea il sindaco Daniele Milano – Ad accompagnarlo ci sarà Alan Scaffardi e un’orchestra di musicisti di grande talento, che saprà travolgere il pubblico. I riscontri che la rassegna sta registrando sono molto incoraggianti. Si percepisce il desiderio di stare insieme vivendo momenti di bellezza e grande musica”.  

Ad Amalfi Papik eseguirà brani originali e cover tratti dalla collana di album “Cocktail”, dedicata ai grandi artisti della musica italiana come Bruno Martino, Mina, Lucio Battisti, rivisitato con un sound personale, tra ritmi ricercati e al tempo stesso coinvolgenti, una formula di sicuro successo.

“Amalfi in Jazz è un Festival da sempre molto apprezzato e molto atteso, che si caratterizza per la proposta musicale internazionale e per la qualità dei progetti – spiega Enza Cobalto, assessore alla Cultura – Questa edizione ci sta regalando emozioni incredibili, per il dialogo che i musicisti hanno creato, di volta in volta, con il pubblico. Quest’incontro con gli artisti diventa uno scambio umano. Ci inorgoglisce che alcune band hanno preferito Amalfi ad altre rassegne italiane, attratti dal fascino del suo incredibile passato storico e dall’esperienza che possono vivere in Costa d’Amalfi”. 

On stage, una formazione di 7 elementi, con Nerio Poggi alle tastiere, Fabio Tullio al sax, Massimo Guerra alla tromba, Alfredo Bochicchio alla chitarra, Gianni Polimeni alla batteria, Alessandro Sanna al basso e alla voce la guest star Alan Scaffardi, grande voce soul nonché collaboratore di Mario Biondi. L’ album di debutto Rhythm of Life Irma Records risale al 2009 e contiene il singolo Staying For Good cantato da Alan Scaffardi. Il Brano riscuote un notevole successo e viene trasmesso in heavy rotation dai più grandi network radiofonici nazionali (Radio Deejay, Radio Capital, Radio Montecarlo, Radio 105, Radio Rai ecc.)

Anni prolifici, ricchi di produzioni e collaborazioni. Il brano Sign Of Your Love cantato da Alan Scaffardi, contribuisce a confermare l’internazionalità del progetto di Papik, divenendo la title track del nuovo album del cantante Australiano Jason Donovan distribuito in tutto il mondo dalla Polydor Records. La fama di Papik nella terra del Sol Levante li porta a suonare nel maggio 2012 nel tempio del jazz internazionale Blue Note di Tokyo. Nello stesso anno, collabora con la mitica band inglese Matt Bianco nel loro ultimo cd Hideaway arrangiando due brani, Too Late for Love e Kiss the Bride.

Tra le tante esperienze internazionali, nasce poi Cocktail Martino, dedicato alla musica del compositore italiano Bruno Martino. Tra i numerosi cantanti che collaborano in questa produzione, spicca il crooner tedesco Tom Gaebel, molto affermato in patria, che canta Garota de Ipanema. A seguire anche “Cocktail Mina” in continua l’omaggio ai grandi artisti italiani, numerose le partecipazioni sia dei musicisti che dei vocalist: Marco Armani, Matteo Brancaleoni, Stefy Gamboni, Katia Rizzo, Vittoria Siggillino, Francesca Gramegna,Tom Gaebel, Daniele Bengi Benati, la tromba di Fabrizio Bosso e l’armonica di Giuseppe Milici.

Il terzo capitolo della collana cocktail dedicato questa volta a Lucio Battisti con la presenza tra gli altri del chitarrista Phil Palmer che ripropone una versione aggiornata del famoso assolo in “con il nastro rosa” da lui eseguito anche nella versione originale. Ne nasce una vera e propria collana dedicata alla musica italiana, “Cocktail Italy” vol 1. In questo caso non è un album dedicato ad un solo artista come i precedenti ma compaiono brani di Gino Paoli, Ornella Vanoni, Lucio Battisti, Mina, Pino Daniele. Il secondo volume di “Cocktail Italy” contiene produzioni ispirate a Celentano, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Fred Bongusto, Bruno Lauzi, etc..

Continua a leggere

Amalfi

Costiera Amalfitana. Allarme temporale

Pubblicato

il

 Il maltempo che si è abbattuto tra le 14 e le 16 sulla provincia di Salerno ha creato forti disagi in Costiera Amalfitana. Paura ad Atrani (Salerno) dove il fiume Dragone è uscito fuori dagli argini facendo scattare il piano di emergenza: al suono delle sirene innescato dal sistema di monitoraggio elettronico, è stata liberata dalle auto via dei Dogi.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante