A partire da domenica 6 dicembre la Campania diventerà ufficialmente Zona Arancione, ma quali saranno le novità?

La Zona Arancione, come si sa, denota un livello di rischio “moderato-alto” quindi anche se gli spostamenti restano sconsigliati decade il divieto di uscire di casa, anche se si potrà circolare liberamente solo nell’ambito del proprio comune di residenza.

I negozi potranno riaprire ma non ci sarà alcuna modifica per bar e ristoranti che resteranno invece ancora chiusi ma potranno continuare a lavorare, come stanno facendo, con asporto e consegne a domicilio.

Si potrà dunque circolare senza autocertificazione, ma soltanto rispettando i limiti del coprifuoco e nel territorio del proprio comune di residenza, mentre restano vietati (salvo i casi di urgenza, lavoro e necessità) gli spostamenti verso altri comuni o altre regioni.

L’ufficialità è arrivata ieri e in queste ore si attende la firma del Ministro della Salute Roberto Speranza.

Resterà ancora in vigore il coprifuoco e si dovrà ancora restare a casa dalle 22 alle 5 del mattino.

I negozi all’interno dei centri commerciali dovranno restare chiusi nei festivi e prefestivi mentre potranno restare aperti farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole.

Restano ancora chiusi sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine, anche nei bar e nelle tabaccherie. Le norme anti contagio prevedono la chiusura anche per musei e mostre, oltre che per piscine, palestre, teatri e cinema, mentre i centri sportivi potranno aprire.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.