Resta sintonizzato

Benevento

Una tragica fuga: giovane migrante muore schiacciato tra le ruote di un tir

Pubblicato

il

Un giovane immigrato è stato ritrovato morto sotto un tir che si era fermato nell’area di servizio di Torrepalazzo, a Torrecuso, lungo la Statale Telesina.

Il giovane migrante era incastrato tra le ruote dell’autoarticolato.

Il camion, secondo le prime ricostruzioni, era partito dalla Grecia ed era diretto verso il Nord Italia. Non è escluso che il giovane stesse cercando di raggiungere forse la Germania e abbia cercato di nascondersi in una intercapedine sul fondo del tir e che poi abbia perso l’equilibrio o le forze stremato dal viaggio e sia rimasto schiacciato dalle ruote.

Il dramma si è verificato nel beneventano. Quando si è accorto di quanto era accaduto, il conducente del tir ha contattato i soccorsi ma quando il personale sanitario è arrivato nell’area di servizio di Torrepalazzo, a Torrecuso per prestare i primi soccorsi, non ha potuto far altro che constatare il decesso del povero migrante.

Sul posto anche i carabinieri del comando provinciale di Benevento che hanno interrogato l’autista per cercare di ricostruire quanto accaduto.

Il giovane migrante, secondo le prime ricostruzioni, probabilmente stava cercando di attraversare l’Europa e raggiungere la Germania in cerca di miglior vita.

Il giovane forse stremato dalla fatica di viaggiare in quella posizione potrebbe essere caduto venendo schiacciato dal mezzo pesante durante una manovra. Solo le indagini della magistratura, però, potranno far pienamente chiarezza su quanto accaduto.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benevento

Piazze di spaccio smantellate tra Caserta e Benevento: l’operazione dei Carabinieri

Pubblicato

il

I carabinieri sono intervenuti a San Felice a Cancello, Forchia, Airola e Arpaia. Oltre 150 gli episodi di spaccio accertati.

Nove persone sono state arrestate dai carabinieri, su ordine del gip di Napoli, nell’ambito dell’indagine denominata “Happy Gate” della Direzione Distrettuale Antimafia, che ha smantellato alcune piazze di spaccio di droga realizzate tra le province di Caserta e Benevento,

In particolare nel comune casertano di San Felice a Cancello e in quelli sanniti di Forchia, Airola e Arpaia.

L’associazione era ben strutturata e si riforniva nel Napoletano per poi vendere dietro appuntamento telefonico.

Oltre 150 gli episodi di spaccio accertati durante le indagini dai carabinieri della Compagnia di Maddaloni, che hanno sequestrato anche ingenti quantitativi di stupefacente.

Continua a leggere

Benevento

Tragedia in Campania. Cade in un pozzo per salvare il cane ma perde la vita insieme a lui

Pubblicato

il

Tragedia a Montefalcone di Val Fortore, nella provincia di Benevento, dove il cadavere di Antonio Circelli, pensionato di 78 anni, è stato rinvenuto in un pozzo in località Vallebona, accanto alla carcassa del suo cane.

Sono stati i vigili del fuoco a rinvenire il cadavere con accanto il corpo del suo cane. Le ricerche dell’anziano sono partite nel pomeriggio di ieri, mercoledì 14 luglio, visto che da qualche ora Circelli aveva fatto perdere le sue tracce e non dava notizie di sé.

La notte scorsa i vigili del fuoco hanno individuato il suo cadavere in un pozzo in località Vallebona, accanto alla carcassa di uno dei suoi cani di razza.

Da una prima ricostruzione, effettuata dalle forze dell’ordine, giunte sul posto, l’uomo sarebbe caduto nel pozzo proprio nel tentativo di salvare l’animale, e quindi sarebbe rimasto vittima di una tragica fatalità.

Recuperata dai pompieri, la salma del 78enne è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale Padre Pio di San Bartolomeo in Galdo, dove nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia.

Continua a leggere

Attualità

Focolaio dopo il matrimonio: neonato finisce in Ospedale

Pubblicato

il

Dopo il banchetto nuziale un focolaio Covid è scoppiato nel Sannio, tra San Nicola Manfredi e Sant’Angelo a Cupolo, nella provincia di Benevento.

Sono sette in totale i contagiati nelle due cittadine del Sannio, tra cui un neonato, un bimbo di pochi mesi, che è stato ricoverato in via precauzionale all’ospedale Santobono di Napoli.

Stando a quanto si apprende, la festa di nozze si è tenuta nella frazione di Bagnara a Sant’Angelo a Cupolo: nella cittadina sono tre i contagiati, così come tre sono i contagiati a San Nicola Manfredi, mentre il settimo positivo è un ragazzo arrivato dalla Svizzera per partecipare al banchetto di nozze.

“Tra una settimana conosceremo i danni complessivi provocati da questa festa” ha spiegato il sindaco di San Nicola Manfredi, Fernando Errico.

L’Asl di Benevento sta infatti provvedendo al tracciamento dei contatti dei sette positivi finora accertati, mentre gli altri partecipanti alla festa sono stati posti in isolamento fiduciario.

Il sequenziamento dei tamponi, effettuato ogni settimana dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dall’ospedale Cotugno di Napoli e dal Tigem, dirà poi se i casi accertati nel Sannio siano riconducibili o meno alla variante Delta del Coronavirus, che in Campania è arrivata al 70%.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante