Resta sintonizzato

Cultura e spettacolo

“L’idolo infranto – Chi ha incastrato Maradona?”: la presentazione alla Feltrinelli

Pubblicato

il

Lunedì 8 novembre, alle ore 18, presso la libreria “La Feltrinelli” di Piazza dei Martiri, a Napoli, sarà presentato il libro “L’idolo infranto- Chi ha incastrato Maradona?” (edito da Ponte alle Grazie, 190 pagine, 14 euro), uscito nei giorni scorsi.

Oltre all’autore, Marcello Altamura, interverranno Gianfranco Coppola (presidente Ussi Nazionale), Antonio Corbo (editorialista “Repubblica”), Francesco Marolda (giornalista e firma storica de “Il Mattino” e del “Corriere dello Sport”). Ci sarà anche il saluto di Diego Armando Maradona junior, figlio dell’indimenticato campione argentino e di altri ospiti, testimoni diretti di quei tempi.

Estratti salienti del libro saranno letti da Giovanni Meola, drammaturgo, regista e attore.

L’ingresso alla “Feltrinelli” è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Si consiglia la prenotazione inviando una mail a: eventi.napoli2@lafeltrinelli.it (obbligatori il Green Pass e la mascherina)

L’idolo infranto- Chi ha incastrato Maradona?”, con diverse testimonianze e decine di indiscrezioni inedite, accende i riflettori, con una visuale diversa ed investigativa, sui tanti misteri irrisolti dei 7 anni napoletani del campione argentino ed in particolare si concentra sul controverso controllo antidoping del 17 marzo 1991, dopo Napoli-Bari, che ha sostanzialmente decretato la fine della carriera di Maradona. I dubbi sul sorteggio, le perplessità sulle modalità delle controanalisi, effettuate in un laboratorio del Coni dell’Acquacetosa con un macchinario sporco di cocaina e condotte da uno staff che, pochi anni dopo, sarà coinvolto in un clamoroso scandalo sul doping, danno corpo alle ipotesi di complotto ai danni dell’argentino.

Tanti indizi e testimonianze inedite, raccolti nel volume, inducono a pensare che il «sistema calcio», prima capace di fingersi cieco e sordo, finché c’era da spremere, all’improvviso diventa severo e moralista, quando il succo è finito. Che cosa è successo davvero? L’idolo infranto è un’inchiesta rigorosa, che però si legge con l’emozione del thriller e l’indignazione di chi, tifoso e no, vuole riscattare la memoria del più grande giocatore di ogni tempo.

Di questo e di altro se ne parlerà lunedì alle ore 18, alla Feltrinelli: si ricordi ancora che l’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Si consiglia la prenotazione inviando una mail a: eventi.napoli2@lafeltrinelli.it

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura e spettacolo

“Napoli sulla pelle. L’amore identitario per la Maglia azzurra”: il nuovo libro di Paolo Trapani

Pubblicato

il

Napoli sulla pelle. L’amore identitario per la Maglia azzurra“: è questo il titolo del libro edito da Iuppiter Edizioni e scritto dal giornalista Paolo Trapani. Al centro dell’opera editoriale c’è la maglia azzurra ed il rapporto, fideistico ed indissolubile, tra i napoletani ed il Napoli.

All’interno del libro ci sono aneddoti, racconti e storie di calcio; una parte dell’opera è curata da Renato Camaggio, collezionista di maglie da campo che approfondisce il tema dell’evoluzione delle divise dei calciatori ed il mondo dei collezionisti. Molto interessante, inoltre, è il contributo di Tommaso Mandato, avvocato e procuratore sportivo, protagonista della storica partita di beneficenza giocata con Diego Armando Maradona ad Acerra nel gennaio 1985.

Spiega Paolo Trapani, autore del saggio: “La maglia azzurra vive in ogni angolo, rione, quartiere, piazza e strada della metropoli partenopea: è il principio e la fine di tutto. Ogni napoletano la sente come una seconda pelle, come uno strato aggiuntivo del corpo che però, a differenza della cute, rappresenta il popolo, la comunità, il club, i tifosi, i cittadini. Tutti, indistintamente. Raccontare quindi storie di calcio a Napoli non può prescindere dal parlare della maglia azzurra, del suo mito, del suo culto popolare, dell’importanza che essa rappresenta per la gente. La maglia, d’altronde, è la vera magia del calcio: segna il destino di ogni giocatore, rappresenta il simbolo di ogni tifoso, è il baluardo da difendere ed il vessillo di fazione nella contesa agonistica. È la maglia che fa sognare, gioire, esultare, soffrire, combattere: è la maglia che fa battere sempre forte il cuore“.

La maglia del Napoli vanta una storia antica, ricca di emozioni e di ricordi: quella di Trapani è tra le prime opere editoriali interamente dedicata alla divisa azzurra.

Il libro “Napoli sulla pelle”, pubblicato da Iuppiter Edizioni, è disponibile in tutte le librerie e sui circuiti online (http://www.iuppiteredizioni.it/site/art.php?id=239#sthash.UrMWbicW.dpbs).

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Teatro San Carlo, concerto dedicato al Santobono Pausilipon: 50% del ricavato per progetto medico

Pubblicato

il

NAPOLI – Il maestoso Teatro San Carlo dedica il concerto diretto da Juraj Valčuha, che si terrà domenica 12 dicembre alle ore 18, all’ospedale Santobono Pausilipon di Napoli, il più grande ospedale pediatrico del Sud Italia, destinando il 50% del ricavato della serata a un progetto speciale.

Si tratta di un ecografo portatile per il Run, un gruppo multidisciplinare che coinvolge i reparti di Radiologia, Urologia e Nefrologia, impegnato nella diagnosi e la cura di piccoli pazienti affetti da malformazioni all’apparato urinario.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Ritorna l’appuntamento con i “Mercatini di Natale” a Bucciano

Pubblicato

il

BUCCIANO Ritorna l’appuntamento con i “Mercatini di Natale” a Bucciano (BN)

I prossimi 11 e 12 dicembre, nello splendido scenario del piccolo paese sannita, la magia del Natale incanterà grandi e piccini

Ritorna l’appuntamento con i Mercatini di Natale a Bucciano (BN).

La settima edizione, quella prevista per i prossimi 11 e 12 Dicembre, che vuole dare un segnale di speranza e di ripresa a tutto il paese pedemontano.

Scenario della manifestazione, sarà il bellissimo borgo di Pastorano, frazione di Bucciano, con i suoi caratteristici vicoli che ospiteranno artigiani ed espositori, dalle ore 16 alle ore 23.

Stand gastronomici, prodotti artigianali, intrattenimento e tanto altro, in un luogo incantato dove si potrà respirare l’aria di Natale con un tuffo nella tradizione e nel passato.

L’iniziativa, fortemente voluta e patrocinata dal comune di Bucciano, è organizzata e promossa dalla associazione culturale Polis, nell’ambito della rassegna culturale “Sentieri Aperti”.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’associazione Polis, Massimo Meccariello.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno, causa Covid, ritorna l’appuntamento con i Mercatini di Natale a Bucciano. Una iniziativa fortemente voluta dal comune di Bucciano, che ci tengo a ringraziare a nome mio e di tutta l’associazione che mi onoro di presiedere – ha dichiarato Meccariello – . Una iniziativa che rappresenta un’occasione importante per valorizzare i nostri luoghi storici, prodotti enogastronomici e artigianato locale e che consente ai piccoli artigiani di promuovere le loro creazioni, anche amatoriali . ha proseguito Meccariello- . L’evento che si terrà nel caratteristico borgo di Pastorano lungo via San Giovanni, passando attraverso corti e cortili immersi nell’atmosfera natalizia, si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti – covid e vedrà numerose iniziative anche e soprattutto per i bambini.

Come associazione culturale – ha concluso il presidente Meccariello – ci impegniamo a dare un contributo per esprimere la volontà comune di ripartire con occasione di socialità e per continuare a supportare le nostre realtà artigianali locali, fortemente provate in questo periodo e per dare loro un segnale di speranza e rinnovata fiducia nel futuro”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante