Resta sintonizzato

Salute

De Luca: “Siamo entrati nella quarta ondata. Pesano mancate vaccinazioni e manifestazioni no-vax”

Pubblicato

il

NAPOLI – Nel corso del suo consueto appuntamento del venerdì, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha affrontato la problematica inerente l’aumento dei positivi nella regione individuandone cause e risoluzioni.

“Siamo entrati – spiega il Presidente della Regione – nella quarta ondata del contagio. Il motivo di questa ripresa credo che sia chiaro a tutti. Pesano le centinaia di migliaia di mancate vaccinazioni, in alcune zone del Paese le manifestazioni irresponsabili dei no-vax e il progressivo abbassamento della capacità di protezione delle persone vaccinate”.

“Man mano che passano i mesi – continua De Luca – è evidente che la tutela rispetto al contagio diminuisce. Qui c’è stato un errore di comunicazione un anno fa. Si è data l’idea che una volta fatto il vaccino il problema fosse risolto. Bisognava spiegare la situazione del vaccino ed equipararla alla vaccinazione antinfluenzale. Anche i vaccinati dopo 6 o 9 mesi vedono diminuire la propria protezione dunque è assolutamente necessario vaccinarsi, fare la seconda dose e la terza per chi ha fatto la seconda da più di 6 mesi”. 

L’ex sceriffo prosegue nell’analisi del bollettino pubblicato dall’Unità di Crisi regionale: “Oggi registriamo 869 positivi. Grazie a Dio, siccome la maggioranza di questi positivi è vaccinata, non ci sono ricadute preoccupanti ma dobbiamo sapere che se cresce la percentuale soprattutto dei non vaccinati noi avremo i nostri ospedali di nuovo ingolfati di pazienti Covid. Martedì avremo una riunione ulteriore con i direttori generali di aziende e Asl per fare i punti sui posti letto. Cominciamo ad avere il problema. Più aumentano i ricoveri di pazienti covid più dovremmo ridurre le prestazioni per altre patologie. Se non completiamo la campagna di vaccinazione è inevitabile”

De Luca passa poi alla esplicazione delle necessarie attività da svolgere affinchè si riesca a proseguire con la campagna: “Una delle nostre priorità è il personale socio sanitario. Bisogna fare le terze dosi, se non ci muoviamo rischiamo di avere personale sanitario dentro gli ospedali non immunizzato e questa sarebbe una tragedia. Ci aspettiamo una posizione di estremo rigore da parte dei direttori generali nei confronti di chi non è vaccinato. Dobbiamo muoverci. L’altra priorità riguarda il mondo della scuola. Ormai da metà novembre arriviamo alla scadenza dei sei mesi dall’ultima vaccinazione. Dai prossimi giorni dobbiamo partire con una campagna di vaccinazione del personale scolastico. Io sono convinto che avremo anche questa volta una prova straordinaria da parte loro.

L’obiettivo – conclude il Presidente – è di completare per metà dicembre la vaccinazione di tutto il personale scolastico. Se dovessimo avere il moltiplicarsi di decine di focolai la chiusura diventa inevitabile ma sono convinto che non arriveremo alle chiusure”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salute

Covid, Campania: indice di contagio in calo al 2,99%

Pubblicato

il

CAMPANIA – Secondo l’unità di crisi della Regione Campania sono 899 i casi registrati quest’oggi nel bollettino odierno a fronte di 30.020 test effettuati nelle ultime 24 ore.

Dunque, in calo il tasso di contagio che si assesta al 2,99%, mentre ieri era al 3,45%. Tre i decessi.

Per quanto concerne, invece, l’occupazione negli ospedali, aumentano a 23 i posti letto occupati nelle terapie intensive (+ 2), mentre calano a 297 in degenza (-12).

Continua a leggere

Salute

Covid, Campania: 1.100 positivi, 8 i decessi

Pubblicato

il

NAPOLI – Secondo i dati comunicati dall’unità di crisi della Regione Campania aumenta esponenzialmente sino ad arrivare ben oltre quota mille. I contagiati del giorno, infatti, sono 1.100 su un campione di 32.134 test effettuati. Dunque, aumenta ancora il tasso di positività che arriva a 3,45% (ieri era al 3,01%). Otto sono i decessi.

Notizie più positive arrivano invece dall’occupazione dei posti letto negli ospedali della Campania: stabili le terapie intensive (21 i posti occupati), in leggero calo quella nei reparti ordinari, dai 312 di ieri ai 309 di oggi.

Continua a leggere

Salute

Covid, De Luca: “senza controlli costanti ed efficaci si rischia di vanificare ogni sforzo”

Pubblicato

il

CAMPANIA – Il numero di contagiati da Covid-19 continua ad aumentare e desta preoccupazione soprattutto in relazione alle possibile implicazione di futuri provvedimenti sul versante economico. A tal proposito si è espresso il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca:

“Nel corso dell’incontro di oggi con il Governo abbiamo confermato la piena condivisione delle misure anti Covid che puntano a contrastare il diffondersi del contagio. Occorre separare nettamente la posizione di chi si è vaccinato da chi non lo ha fatto e da chi non intende vaccinarsi. Ma occorre anche e soprattutto evitare di vanificare l’effetto di tali misure.

Abbiamo chiesto che venga predisposto contestualmente un piano straordinario di controlli da parte delle forze dell’ordine, per garantire la piena osservanza delle disposizioni di legge, prevedendo sanzioni fino a mille euro. Senza controlli costanti e efficaci, si rischia di vanificare ogni sforzo e di registrare nelle prossime settimane una grave espansione del contagio con la inevitabile chiusura delle attività. Quanto accaduto in Austria sia d’insegnamento”, conclude il Governatore.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante