Resta sintonizzato

Benevento

Benevento, bimba di 3 anni fugge di casa per inseguire il cagnolino di notte

Pubblicato

il

Una bimba di 3 anni esce di casa di notte e con il maltempo per inseguire il proprio cagnolino Sally, mentre i genitori dormono del tutto ignari. Ritrovata in strada dai carabinieri che erano accorsi dopo aver ricevuto una segnalazione. La bimba stava giocando allegramente con il cane sulla pubblica via. Grazie alle sue indicazioni, nonostante la giovane età, i militari dell’Arma sono poi riusciti a riportarla a casa dalla sua famiglia. Quando i genitori hanno aperto la porta, sul loro volto stupore e incredulità. La vicenda è accaduta a Montesarchio, in provincia di Benevento.

I carabinieri erano impegnati in un pattugliamento del territorio, quando, attorno alle 3 di notte, è arrivata una segnalazione anonima. Una bimba piccola era da sola in strada nel centro di Montesarchio. I militari dell’Arma partono e raggiungono la bambina. La trovano che gioca serenamente con il proprio cucciolo di cane. Il tutto in piena notte ed in condizioni meteo proibitive. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che quando i genitori erano andati a letto, la bambina avesse aperto la porta di casa, uscendo in strada, per giocare con il proprio cagnolino “Sally”. I carabinieri a quel punto hanno chiesto alla bimba dove abitasse.

Nonostante la sua età, la bambina di 3 anni ha fornito ai militari le giuste indicazioni per rincasare e in questo modo è stata riconsegnata ai genitori che increduli e spaventati dall’accaduto non si erano accorti di nulla.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Benevento

Incendio in un abitazione, anziana salvata da un finanziere

Pubblicato

il

A Castelvenere una donna ultraottantenne è rimasta bloccata nella sua abitazione in seguito ad un incidente a causa di un corto circuito. La donna, da sola in casa, non si è accorta dell’incendio. Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato un finanziare in servizio a Piedimonte Matese.

Così, il finanziere ha sfondato una finestra ed è entrato in casa salvando la donna. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118. La donna è stata ricoverata per una forte intossicazione.

Continua a leggere

Attualità

Guerra Ucraina e gas che scarseggia: il sindaco ordina di spegnere prima i riscaldamenti

Pubblicato

il

Limitare l’uso dei riscaldamenti per risparmiare sull’utilizzo di una materia prima come il gas. È il contenuto della nuova ordinanza sindacale di Clemente Mastella, sindaco di Benevento, che ha deciso di usufruire della possibilità prevista dalla legge di “ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili”.

Clemente Mastella afferma “considerato che

a) il conflitto in Ucraina in atto ha ulteriormente accentuato la crisi energetica, determinando una riduzione degli approvvigionamenti e, conseguentemente, un aumento delle tariffe di energia elettrica e gas che sta creando grandi difficoltà ai Comuni e ai bilanci delle famiglie e delle imprese;
b) gli sviluppi del mercato energetico, condizionati dal suddetto conflitto, impongono ai Comuni: di programmare interventi di efficientamento energetico degli impianti e degli immobili comunali, da realizzarsi nel lungo termine; di attivare urgenti misure finalizzate alla immediata riduzione dei consumi energetici, mediante un uso più razionale dell’energia;”

Ritiene che “appare necessario procedere alla riduzione della temperatura massima prevista dalla legge, anche in considerazione dell’avvicinarsi della stagione primaverile”.

Così, ammessa per tutti i casi la tolleranza di +2 gradi, per le scuole la temperatura massima consentita è di 19 gradi; 18 gradi per le abitazioni e altri edifici assimilabili; 17 gradi nelle industrie e simili. Ospedali e simili sono esenti da modifiche. Cambia anche il tempo di accensione consentita, che da dieci ore passa a 8 per le scuole e simili; 7 ore per abitazioni e simili e industrie e simili. Esenti ancora ospedali e simili. Si dispone inoltre lo spegnimento per due ore dell’illuminazione dei monumenti.

Continua a leggere

Benevento

Operaio muore sul posto di lavoro

Pubblicato

il

Un operaio di una ditta di trasporti è morto sul piazzale di un’azienda nella Zona industriale di Puglianello in provincia di Benevento. La vittima è un uomo di 43 anni di San Giuseppe Vesuviano. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per capire se l’uomo sia rimasto vittima di una caduta, battendo violentemente la testa sull’asfalto, o sia stato colpito da alcune lamiere sistemate su un camion.

I colleghi del 43enne chiedevano subito l’intervento del 118 e un’ambulanza della Croce Rossa, con l’unità di rianimazione, che raggiungevano il luogo dell’incidente in pochi minuti. Purtroppo quando i soccorritori sono giunti sul posto per l’uomo non c’era nulla da fare. Ora il corpo è a disposizione della magistratura che indagherà per omicidio colposo. I carabinieri stanno ascoltando le persone presenti al momento dell’incidente.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante