Resta sintonizzato

Cronaca

Guerra in Ucraina, missili russi contro palazzo a Mykolaiv: le ultime

Pubblicato

il

Attimi di terrore a Mykolaiv, in Ucraina, dove è stato esploso un missile russo contro un palazzo. Il bilancio, è di 3 morti e 5 feriti. Inoltre, si registrano due morti e tre feriti nei bombardamenti russi nella regione di Sumy, nell’Ucraina nord-orientale.

Intanto, la scorsa notte, sono arrivate le parole del presidente ucraino Volodymir Zelensky:

“Il numero totale di missili russi, che hanno colpito le nostre città, è già 2.811. Quante altre bombe aeree, quanti proiettili di artiglieria?! Oggi, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, si è levato in piedi e ha onorato la memoria di tutti gli ucraini uccisi. I membri della delegazione russa, hanno guardato indietro tutti i presenti nella sala del Consiglio e hanno anche deciso di alzarsi in piedi, solo per non sembrare dei veri e propri assassini. Ma tutti sanno che, è il terrore russo che sta uccidendo persone innocenti in questa guerra contro il popolo ucraino”.

Città

Napoli. Controlli taxi e Ncc a Capodimonte oltre venti sanzioni

Pubblicato

il

Ventuno tassisti sono stati sanzionati dalla Polizia Municipale all’aeroporto di Capodimonte per violazione comunale e al codice della strada. E’ il bilancio dei controlli effettuati dai vigili urbani che hanno verificato la posizione di 110 taxi e 25 veicoli N.C.C. sanzionando oltre ai 21 tassisti anche il conducente di un veicolo N.cc perchè il suo certificato di abilitazione professionale era scaduto. Gli agenti hanno individuato e sanzionato 5 vetture private utilizzate per il trasporto pubblico non di linea: tra questi è stato multato un noleggiatore abusivo che si era accordato per trasportare una famiglia di 5 persone in una località del Cilento dietro il pagamento di una cifra di 90 euro ciascuno

Continua a leggere

Città

Napoli. Commerciante cinese denuncia di essere stato vittima di razzismo

Pubblicato

il

Un commerciante cinese di 22 anni è stato denunciato a Frattamaggiore per resistenza a pubblico ufficiale e per non aver esibito il permesso di soggiorno o altro documento di riconoscimento. Il video del fermo è diventato subito virale. Il giovane, infatti, ha denunciato di essere stato vittima di violenza ingiustificata e, in un post, ha raccontato la propria versione dei fatti.

La versione del commerciante di origine cinese, ma che rivendica di essere nato in Italia, è affidata ai social. “Ieri una signora ha rotto un accessorio di proposito nel mio negozio, non voleva pagarlo, ha chiamato la polizia di Frattamaggiore. Mi hanno chiesto i documenti, che non avevo con me, ma a casa, avevo soltanto la foto sul cellulare, non l’hanno voluto dicendo che i documenti sul cellulare degli stranieri possono essere falsificati. Sarei entrato in auto senza esitare se non mi fosse stata esplicitata una differenza razziale. Sono stato aggredito e costretto con le manette ad entrare in auto, neanche avessi commesso chissà quale reato”.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia in strada, 21enne travolto e ucciso da un’autocisterna: la situazione

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta nella zona degli Archi ad Ancona, dove un 21enne somalo è stato travolto e ucciso da un’autocisterna.

In particolare, il giovane era fermo di fianco alla fermata dell’autobus, quando sarebbe stato agganciato e trascinato per alcuni metri da un’autocisterna in transito. Sul posto, sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale e i sanitari del 118, ma il ragazzo è morto poco dopo per le gravi ferite riportate.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante