Resta sintonizzato

Cronaca

Shock alla stazione, treno in transito travolge e uccide 5 operai: le ultime

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta questa notte nei pressi della stazione di Brandizzo, nel Torinese, dove cinque operai sono stati travolti e uccisi da un treno in transito, mentre stavano lavorando ai binari della linea ferroviaria Torino-Milano.

Pertanto, essi sono stati identificati in:

Micheal Zanera, 34enne di Vercelli;

Giuseppe Sorvillo, 43enne di Brandizzo;

Saverio Giuseppe Lombardo, 52enne di Vercelli;

Giuseppe Aversa, 49enne di Chivasso;

Kevin Laganà, 22enne di Vercelli.

Intanto, la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per disastro ferroviario colposo e omicidio colposo plurimo, in merito all’incidente. Infatti, si sta cercando di risalire all’esatta dinamica dell’incidente tramite le immagini delle telecamere di videosorveglianza, e magari anche grazie alle testimonianze dei due operai rimasti illesi e del macchinista, in stato di shock.

Stando alle prime informazioni, il treno viaggiava a 160 km all’ora e gli operai stavano eseguendo dei lavori di ristrutturazione di alcuni metri di binari vicino alla stazione, quando il convoglio è passato e li ha travolti. Al momento, risultano soppressi 16 treni regionali e altri 12 sono limitati o parzialmente sostituiti con autobus.

Ecco il commento del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini:

“Da stanotte seguo gli eventi di un incidente ferroviario, con 5 operai morti. Si stanno facendo tutte le verifiche del caso, la mia preghiera è per le loro famiglie. Procura e tecnici stanno verificando come stanotte sia potuto accadere un simile drammatico incidente, la norma prevede che i cantieri sui binari possano cominciare quando è certificata l’assenza di treni sulla linea”.

Cronaca

Rapina a mano armata fuori l’Università di Napoli, scena ripresa in un video da una studentessa

Pubblicato

il

Rapina a mano armata nei pressi dell’Università di Monte Sant’Angelo a Napoli. E’ successo questo pomeriggio, intorno all’ora di pranzo.

E’ stata una studentessa dello stesso ateneo a documentare con un video l’accaduto. Il rapinatore ferma un’automobilista, sottraendogli cellulare e orologio. Gli altri studenti – ivi presenti – si sono allontanati prontamente una volta vista la pistola tenuta in mano dal rapinatore.

Continua a leggere

Avellino

Aggredita, minacciata, rapinata coppia avellinese sull’Altopiano del Laceno: arrestato 30enne napoletano

Pubblicato

il

Una coppia di coniugi avellinesi, in gita sull’Altopiano del Laceno, è stata vittima di una rapina messa in atto da un 30enne, originario di Napoli, già noto alle forze dell’ordine. La coppia è stata dapprima aggredita e poi minacciata con un coltello.

Il marito della donna è rimasto lievemente ferito ad un braccio.
Sua moglie ha allertato le forze dell’ordine; i militari hanno rintracciato il rapinatore che nel frattempo si era dato alla fuga. Il coltello è stato sequestrato e l’uomo trasferito in carcere ad Avellino.
   

Continua a leggere

Cronaca

“Spegni la sigaretta”, 47enne aggredisce guardie giurate al Cardarelli di Napoli: arrestata

Pubblicato

il

Nella scorsa notte, all’ospedale Cardarelli di Napoli, è stata segnalata un’aggressione nei confronti di due guardie giurate. Sul posto sono giunti gli agenti del Commissariato Vomero.

Gli agenti hanno potuto accertare che una donna, dopo essere stata invitata dagli operatori alla sicurezza a spegnere la sigaretta, che stava fumando all’interno del Pronto Soccorso, aveva iniziato dapprima ad inveire contro di loro per poi aggredirli fisicamente finché non è stata bloccata.
La donna, identificata per una 47enne napoletana, era già sottoposta agli arresti domiciliari; per tali motivi, è stata tratta in arresto per evasione, lesioni personali e resistenza ad un incaricato di pubblico servizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy