NAPOLI – Una coppia di fidanzati di 33 e 31 anni, sono stati accusati di aver messo a segno ben 33 rapine nella zona tra Acerra e Casoria, dopo che gli stessi erano già entrati nella lente dei carabinieri grazie all’identificazione di alcune vittime e ai sistemi di video sorveglianza per una rapina effettuata al Vomero.

Così i carabinieri sono potuti risalire alla coppia anche per le altre rapine che venivano consumate sempre allo stesso modo, i due si fingevano agenti di un fantomatico reparto antidroga ‘perquisivano’ le vittime e si impossessavano di telefonini, denaro e oggetti preziosi sostenendo di dover eseguire accertamenti più approfonditi. Chi si opponeva a tali “controlli” veniva anche minacciato con pistole e armi da taglio.

 

Rispondi