Resta sintonizzato

Cronaca

Afragola, divampa l’incendio in un negozio di elettrodomestici: i dettagli

Pubblicato

il

Attimi di panico ad Afragola, dove questa mattina un negozio di elettrodomestici è stato avvolto dalle fiamme. In particolare, sono andate a fuoco porte e alcune lavatrici, con gli investigatori che parlano di incendio doloso.

Infatti, pare che si tratti di un’azione intimidatoria volta al pagamento del pizzo da parte del negozio ubicato in corso Meridionale. Sul posto, sono intervenuti i Vigili del Fuoco e i carabinieri, che hanno domato le fiamme e messo in sicurezza l’intera area.

Cronaca

Accoltellò coetaneo per raptus gelosia, 17enne arrestato a Napoli

Pubblicato

il

Nella mattinata odierna i carabinieri della Compagnia di Napoli Centro hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in Istituto Penale Minorile emessa dal Tribunale per i Minorenni di Napoli su richiesta della competente Procura della Repubblica nei confronti di un 17enne gravemente indiziato del reato di tentato omicidio aggravato.
Le articolate indagini condotte dai Carabinieri e coordinate dalla Procura per i minorenni, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato ritenuto responsabile della efferata aggressione armata avvenuta lo scorso 25 novembre all’interno della galleria Umberto I a Napoli ai danni di un suo coetaneo.
Il motivo che avrebbe portato l’odierno indagato a colpire più volte con un’arma da punta e taglio la vittima, dopo l’accerchiamento ed un inseguimento al quale avevano partecipato anche altri coetanei che si accompagnavano all’indagato, sarebbe riconducibile a motivi di gelosia, addotto come futile pretesto scatenante l’efferata aggressione. La “colpa” della vittima sarebbe stata, infatti, l’aver scambiato fugacemente poche parole con una coetanea, incontrata per caso nella Galleria, ed oggetto di interesse dell’arrestato.
Quest’ultimo, al termine delle formalità di rito, verrà collocato presso l’IPM di Airola (BN) a disposizione dell’A.G.
Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione; i destinatari della stessa sono persone sottoposte ad indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Continua a leggere

Avellino

Giallo nell’Avellinese, anziano preso a bastonate trovato riverso nel suo garage

Pubblicato

il

Un uomo di 72 anni è stato trovato riverso nel suo garage a Torrette di Mercogliano, in provincia di Avellino, con profonde ferite alla testa e al petto.

I carabinieri intervenuti sul posto ritengono che sia stato verosimilmente aggredito a colpi di bastone.

La vittima ha ricevuto i primi soccorsi dai sanitari del 118 che lo hanno poi trasferito in ambulanza all’ospedale “Moscati” di Avellino.
Le indagini sono in corso per identificare il responsabile in attesa che il ferito riferisca agli investigatori la sua versione dei fatti.

Continua a leggere

Cronaca

15enne costretta dal fidanzatino a prostituirsi nel Salernitano: le organizzava incontri online

Pubblicato

il

Costretta a prostituirsi a 15 anni dal fidanzatino 16enne e due amici della stessa età.
La giovane incontrava clienti che il trio malefico le procurava con annunci online e passaparola agli amici, fornendo prestazioni sessuali per 20 o 30 euro. La vicenda arriva dal Salernitano, più precisamente da Roccapiemonte, cittadina d’origine dei tre.

A fermare l’orrore l’intervento dei carabinieri di Mercato San Severino, riporta “La Città”. 
I carabinieri stanno approfondendo un altro elemento della vicenda che aggraverebbe la situazione, già orribile. Nel giro di prostituzione, potrebbe essere coinvolto un ragazzo affetto da gravi patologie che sarebbe stato costretto a subire violenze e abusi. La vicenda si è consumata nei mesi scorsi.

Il giudice del tribunale per i minorenni di Salerno ha emesso misure cautelari nei confronti dei tre indagati che hanno un’eta compresa tra i 15 e i 16 anni. Ora sono rinchiusi nel carcere di Nisida, con l’ipotesi di reato di induzione e sfruttamento della prostituzione.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy