Resta sintonizzato

Attualità

Marinella nella “Top 100 manager” di Forbes Italia

Pubblicato

il

NAPOLI – Forbes è una rivista statunitense di economia. Viene pubblicato bisettimanalmente e i suoi articoli trattano di finanza, industria, investimenti e marketing. Tra gli aspetti interessanti della prestigiosa rivista è la classificazione dei migliori imprenditori nei paesi in cui ha sede.

Forbes Italia quest’anno non si è fatta attendere e ha pubblicato proprio nella giornata di oggi la lista classificatoria dei 100 più importanti manager italiani. Tra questi non sono di certo mancati i talenti italiani con una novità: entra pieno titolo Maurizio Marinella, noto e storico re delle cravatte di Napoli.

A riportare la lieta novella è stato l’ufficio stampa di “E. Marinella” sui social network. “Maurizio Marinella è stato inserito nella classifica Top 100 Manager, stilata ogni anno da Forbes. Portavoce dello stile maschile nel mondo, ha fatto del lusso artigianale e del bagaglio culturale legato alla città di Napoli, le forze motrici del suo lavoro”.

Mio padre mi disse: dobbiamo far capire alla gente che si possono fare cose importanti, partendo da Napoli ma principalmente restando a Napoli”. Questa la frase riportata dall’azienda che cita un’intervista dello stesso sig. Marinella in cui parlò dell’amore per la sua città e la sua attività tramandatogli da suo padre.

Il marchio Marinella fu creato agli inizi del ‘900 dal nonno di Maurizio Marinella, Eugenio, che alla vigilia della Prima Guerra Mondiale decise, con una grande dose di coraggio imprenditoriale, di aprire una piccola bottega, grande appena 20 metri quadrati, in Piazza Vittoria. La posizione della bottega si rivelò strategica, in quanto si trovava si trovava al centro del passeggio dell’alta società napoletana.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Rubavano i veicoli per poi rivenderli: denunciato il titolare di una concessionaria

Pubblicato

il

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 40enne di Sant’Anastasia, accusato di ricettazione, riciclaggio, appropriazione indebita e attività non autorizzata di smaltimento rifiuti. Inoltre, sono state sequestrate ben 6 autovetture del tipo Fiat Panda, Renault Captur, Smart e Lancia Y, oltre ad uno scooter Piaggio Vespa. Pertanto, procedendo al confronto di targhe e numeri di telaio dei veicoli, si è evinto che 4 di questi, erano provento di furto, mentre gli altri 3 frutto di appropriazione indebita. Indagini in corso, per accertare le pregresse vendite di auto e moto di dubbia provenienza, al fine di identificarne i responsabili che ne gestiscono l’illecito mercato.

Continua a leggere

Attualità

Controlli a tappeto nell’aversano, scattano denunce e sanzioni

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Aversa, hanno deferito in stato di libertà un 26enne di Orta di Atella, il quale è stato sorpreso alla guida di un veicolo senza aver mai conseguito la patente. Inoltre, una seconda persona, un 59enne di origine nigeriana, è stato deferito a seguito di un incidente stradale, dove aveva fornito false generalità agli agenti. Infine, un terzo soggetto, un 19enne di San Cipriano d’Aversa, è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 18 cm nonché di 2 grammi di marijuana.

Nel complesso, nel corso delle operazioni, sono state elevate 120 contravvenzioni al Codice della Strada. Mentre sono ben 823 le persone controllate e 593 i veicoli.

Continua a leggere

Attualità

Covid a Pozzuoli, parla il sindaco Figliolia: “Vietati aperitivi in strada e assembramenti”

Pubblicato

il

Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, ha disposto il divieto di aperitivi in strada e assembramenti, a partire dal prossimo 7 dicembre. Lo ha comunicato tramite la sua pagina Facebook lo stesso primo cittadino:

Come tutti hanno potuto verificare negli ultimi giorni, c’è stato in città un aumento dei contagi da covid-19. La pandemia, non è ancora debellata e non ci possiamo permettere di abbassare la guardia. Mi appello pertanto al buon senso dei cittadini, dei giovani soprattutto, invitandoli a rispettare le misure già in vigore con l’ordinanza regionale e di utilizzare sempre i dispositivi di protezione individuale, nelle aree all’aperto di maggior affollamento. A tal proposito, vi anticipo che firmerò un’ordinanza, con la quale sarà vietata per le prossime festività, a partire già dal 7 dicembre, l’organizzazione di eventi che comportino eccessivi assembramenti di persone nei luoghi pubblici e mi riferisco, in particolare, ai cosiddetti ‘aperitivi’ della movida”.

Poi, conclude: “Capisco che i giovani vogliono divertirsi, ma lo possono fare anche in altro modo, evitando gli assembramenti che facilitano la trasmissione del virus. Ne va di mezzo la nostra salute e questo, non lo possiamo dimenticare. Saranno intensificati i controlli da parte della polizia municipale”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante