Resta sintonizzato

Campania

Zona Rossa Campania, l’elenco delle attività che restano aperte

Pubblicato

il

Da domani, 15 novembre 2020,  scatterà la zona Rossa per la Campania. I cittadini dovranno rispettare una serie di misure ed uscire solo per determinati motivi previa autocertificazione (salute, famiglia, lavoro). Per quanto riguarda i commercianti,  molte attività resteranno chiuse per i prossimi 15 giorni (periodo di durata di questa zona rossa).

Altri negozi saranno aperti, ecco di seguito un elenco delle attività non soggette a chiusura. 

  • Esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari);
  • Di prodotti surgelati;
  • Di prodotti alimentari
  • In esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni,elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4);
  • Di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati;
  • Di articoli igienico-sanitari;
  • Di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio;
  • Di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati;
  • Di libri in esercizi specializzati;
  • Di giornali, riviste e periodici;
  • Di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
  • Di confezioni e calzature per bambini e neonati
  • Di biancheria personale
  • Di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
  • Di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
  • Di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
  • Di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica);
  • Di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati;
  • Di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti;
  • Di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati;
  • Di materiale per ottica e fotografia;
  • Di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Di articoli funerari e cimiteriali;

Potranno operare i venditori ambulanti per:  prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati;

Saranno attivi gli acquisti di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono. Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;

Per quanto riguarda il servizio per la persona, ecco le attività aperte.

  • – Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • – Attività delle lavanderie industriali;
  • – Altre lavanderie, tintorie;
  • – Servizi di pompe funebri e attività connesse;
  • – Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere.

Per la ristorazione  Bar e Ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7, ai servizi di ristorazione è consentito l’asporto fino alle ore 22.00 e la consegna a domicilio.

Restano attive le attività che rientrano nei settori edili e artigianali (es. meccanici, carrozzieri, elettrauti, muratore, idraulico, falegname ecc.), così come il commercio all’ingrosso. 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Nuova Ordinanza di De Luca: i vantaggi della Card Vaccinale

Pubblicato

il

È stata pubblicata poco fa, a firma del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, l’Ordinanza n.17, che contiene disposizioni per la ripresa in sicurezza delle attività economiche, culturali e sociali.

L’ordinanza, che prende atto delle linee guida per la ripresa approvate dalla Conferenza delle Regioni, demanda all’Unità di Crisi regionale la predisposizione, “di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici,  dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate in data 28 aprile 2021,  prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate alla situazione di difficoltà e adeguate misure per assicurare l’accoglienza sicura e la  promozione della fruizione  in sicurezza dei diversi servizi – turistici, alberghieri, wedding, trasporti, spettacoli etc.– anche attraverso facilitazioni all’accesso dei servizi e/o deroghe alle misure di sicurezza più restrittive, relative al contingentamento delle presenze e al distanziamento interpersonale, per  cittadini in possesso di certificazione/Smart card di completamento della vaccinazione, fermo l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e di osservanza delle altre misure di prevenzione di base (frequente igienizzazione delle mani e degli oggetti)“.

Alle Asl territorialmente competenti, con il supporto, ove richiesto, della Protezione civile, il completamento, entro 10 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento, delle consegne delle smart card in corso di distribuzione alla data odierna, nonché l’adozione di ogni misura, di concerto con l’Unità di crisi regionale, finalizzata a programmare la consegna delle ulteriori Smart card direttamente al momento del completamento della vaccinazione.

L’ordinanza formula infine delle indicazioni rivolte ai direttori sanitari delle RSA (Residenze sanitarie assistite) e agli altri soggetti competenti:

– di consentire l’accesso alle strutture, nel rispetto delle misure di sicurezza fondamentali (obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, frequente igienizzazione delle mani e degli oggetti) ai visitatori che comprovino, attraverso esibizione di certificazione/smart card, di aver completato la vaccinazione, secondo quanto prescritto dalle indicazioni del Ministero della Salute; 

– di adottare ogni ulteriore misura organizzativa idonea a favorire nella massima sicurezza possibile gli accessi di familiari e visitatori e le uscite programmate degli ospiti, tenendo conto del possesso della certificazione vaccinale/smart card.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: il bollettino dell’Unità di Crisi

Pubblicato

il

Come di consueto, anche quest’oggi, mercoledì 5 maggio, l’Unità di Crisi ha pubblicato il bollettino con i dati relativi alla situazione del contagio in regione.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.447 (*)

di cui Asintomatici: 1.030 (*)

Sintomatici: 417 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 21.827

Tamponi antigenici del giorno: 7.445

Deceduti: 38 (24 deceduti nelle ultime 48 ore, 14 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 6.522

Guariti: 2.393

Totale guariti: 304.273

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 122

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.459

Continua a leggere

Campania

Paura in Campania: colpi di pistola davanti a scuola all’uscita degli studenti

Pubblicato

il

Paura davanti ad una scuola della provincia di Salerno: mentre gli studenti stavano uscendo sono stati esplosi dei colpi d’arma da fuoco.

Per sfuggire a un controllo dei carabinieri, a bordo di un’auto, ha esploso due colpi d’arma da fuoco in aria, proprio mentre gli alunni stavano varcando la soglia di uscita della scuola.

E’ avvenuto oggi intorno alle 13 nei pressi della scuola Alemagna, nel quartiere Torrione a Salerno.

I carabinieri, vedendo un’utilitaria nera sospetta, hanno deciso di fare un controllo. Il passeggero dell’auto, alla vista dei militari, è scappato perdendo soldi dalle tasche. E’ stato poi inseguito e fermato. Il guidatore, invece, ha esploso in aria due colpi di pistola. Uno dei carabinieri ha risposto al fuoco, in sicurezza, cercando di colpire le gomme dell’autovettura per fermare il malvivente.

Come riporta il Corriere, l’auto è comunque riuscita a fuggire. Sono stati recuperati circa 4mila euro, probabile provento di una truffa avvenuta poco prima.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante