Con le dimissioni dei ministri di Italia Viva (Bonetti e Bellanova), per il governo Conte si è aperta ufficialmente la crisi. 

Il premier ha davanti a sè due strade: verificare se questo Governo ha i numeri in Senato (con i voti dei “responsabili”). Oppure salire al Colle e dimettersi, in quest’ultimo caso sarà compito di Mattarella decidere le sorti di questa legislatura. Sullo sfondo resta un governo tecnico con Cottarelli, Lamorgese e il sogno Draghi come possibili nuovi premier.

Intanto le priorità, ad oggi, sono quelle di approvare lo scostamento di Bilancio e il nuovo Decreto Ristori: su questi punti non mancherà l’appoggio di Italia Viva che ha rassicurato ieri che voterà a favore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.