Resta sintonizzato

Cronaca

Bambine si picchiano, genitori pubblicano tutto su TikTok: la vicenda ha indignato il web – VIDEO

Pubblicato

il

Ennesimo episodio di violenza apparso sul social network di TikTok. E’ diventato virale un video di due bambine napoletane che, incitate dalle madri, si picchiavano a vicenda.

Le persone adulte presenti, mentre le due piccoline si azzuffavano, assistevano compiaciuti alla scena senza fermarle. Tra sorrisi e schiamazzi vari, i presenti, incitavano le bambine a proseguire il “duello”. Un pessimo insegnamento ed una mancanza di rispetto per i loro figli. Un atteggiamento che avrà serie ripercussioni sull’aspetto psicologico delle bambine.

Il tutto, pubblicato poi sui social, ha destato tanto scalpore. Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli, presentatore della Radiazza (programma radiofonico in onda su RadioMarte), hanno condannato l’accaduto e invitato i genitori a fare chiarezza su questo episodio.

“Salve signora Sonia,
ci rivolgiamo a lei, ma questo “appello” possono raccoglierlo anche gli altri adulti presenti sulla scena, perché è proprio lei che ci ha messo il nome su #tiktok.
Puo’ essere così gentile dal chiamarci a #laradiazza domani martedì 23 marzo tra le 9 e le 12 per spiegarci che gioco è questo che state insegnando (tramandando?) alle vostre bambine? Siamo consapevoli che ognuno a casa sua può fare cio’ che vuole e divertirsi come gli è più congeniale, ma, allo stesso tempo, ci preoccupa non poco immaginare cosa potrebbe diventare la parola “gioco” per queste piccole donne di oggi, grandi donne di domani. Grazie infinite. Attendiamo (magari scopriamo di essere i soliti “pesantoni” che non sanno più cosa sia la goliardia)”, questa la lettera indirizzata alla signora.

Si attende una risposta da parte della famiglia. Di seguito il video dell’accaduto.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli, sparato un proiettile contro l’Istituto per la cura dei tumori Pascale

Pubblicato

il

NAPOLI – E’ esploso un proiettile contro una finestra al secondo piano dell’ex ospedale Ascalesi di Napoli che ospita da quasi due anni gli ambulatori dell’Istituto per la cura dei tumori Pascale.

A fare la scoperta un medico che all’apertura dello studio ha trovato un foro nel vetro e nello scudo della finestra e l’ogiva a terra.

La direzione del Pascale ha subito avvertito la Polizia. Sul posto gli agenti del commissariato Vicaria e gli uomini della Scientifica. Il proiettile è stato forse esploso dalla strada sottostante, tra la notte e l’alba. Sul posto si è recato il management del Pascale.

Indagini sono in corso da parte delle forze dell’ordine. per accertare la natura del fatto. “Sull’episodio la polizia sta eseguendo indagini e noi ci rimettiamo a quelle – dichiara il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi – certo, che un luogo di cura, un ospedale dedicato ai pazienti oncologici, possa essere oggetto di questi atti, non è assolutamente accettabile.”

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, Falchi arrestato spacciatore cinquantenne

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio i Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel transitare in via Sant’Attanasio hanno notato un viavai di persone che entravano ed uscivano da un’abitazione.

I poliziotti, entrati nell’appartamento, hanno bloccato un uomo trovandolo in possesso di una “pietra” di cocaina, 17 buste e 93 involucri contenenti la stessa sostanza per circa 2 kg, 39 panetti di hashish del peso di circa 3,8 kg, tre bilancini, diverso materiale per il confezionamento della droga e 15.900 euro.

Pasquale Tramontano, 50enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere

Cronaca

Avellino, Massimo Ranieri al Teatro Carlo Gesualdo con “Sogno e son desto”

Pubblicato

il

AVELLINO – Alle 21 di sabato 22 gennaio l’artista napoletano Massimo Ranieri si esibirà al Teatro comunale Carlo Gesualdo con “Sogno e son desto”, il suo applauditissimo show con cui l’artista si esibisce da diverse stagioni e che ha appassionato molti spettatori.

Un emozionante viaggio tra interpretazioni cult, canzoni intramontabili, sketch divertenti e racconti inediti racchiusi in uno spettacolo unico, leggero e sofisticato, travolgente e commovente.

Massimo Ranieri stregherà dal vivo il pubblico nel triplice ruolo di cantante, attore e narratore, interpretando i suoi successi e tutto il meglio del suo repertorio più amato. Lo spettacolo sarà l’occasione per festeggiare dal palco anche con il pubblico di Avellino i suoi primi settanta anni (compiuti nel 2021) trascorsi da grande protagonista della scena artistica italiana, tra musica, cinema e teatro e per far ascoltare dal vivo i brani di “Qui e adesso”, l’ultimo nuovo disco di Massimo Ranieri uscito a novembre 2020.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante