Resta sintonizzato

Cardito

Ucciso di botte dal patrigno, ipotesi riesumazione per il piccolo Giuseppe

Pubblicato

il

Potrebbe essere riesumata e sottoposta ad altri esami la salma del piccolo Giuseppe Dorice. Il bimbo di sette anni ucciso a bastonate dal patrigno Tony Essobti Badre, il 27 gennaio 2019 a Cardito. Lo scorso 26 novembre, la seconda sezione della Corte di Assise di Napoli confermava un mandato a due consulenti – i dottori Maurizio Saliva e Luciano Guarnieri – finalizzato ad accertare “…le cause del decesso di Dorice Giuseppe, l’ora presumibile della morte e la praticabilità di condotte alternative atte a scongiurare l’evento...”, attraverso l’analisi degli atti del primo e secondo grado di giudizio, quest’ultimo in corso, e anche attraverso un secondo esame autoptico.

 I giudici hanno specificato, però che la nuova autopsia, previa riesumazione, debba essere presa in considerazione solo se ritenuta “assolutamente necessaria”, come assolutamente necessario dovrà ritenersi anche l’esame clinico della sorellina di Giuseppe, anche lei vittima di violenti maltrattamenti. La decisione adottata lo scorso 26 novembre è frutto dell’udienza svolta il 12 novembre 2021, nell’aula 320 del Palazzo di Giustizia, durante la quale l’avvocato Pietro Rossi, legale di Badre, ha chiesto nuovi accertamenti finalizzati a stabilire con la maggiore precisione possibile l’ora della morte di Giuseppe.

In primo grado la Corte di Assise di Napoli ha inflitto l’ergastolo a Badre mentre la madre di Giuseppe, Valentina Casa, venne condannata a sei anni di reclusione in quanto ritenuta colpevole sotto il profilo omissivo della morte di Giuseppe, del tentato omicidio della sorellina e dei maltrattamenti perpetrati sui suoi figli. La Prossima udienza è stata fissata per il 16 marzo.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cardito

Cardito: Evento d’arte “Stracci al Vento …di Pace” al Parco Taglia

Pubblicato

il

Si terrà a Cardito (Na), nella splendida cornice del Parco Taglia, dal 24 aprile al 1 maggio, la “V edizione” dell’evento internazionale d’arte contemporanea “Stracci al Vento…di Pace” – contro tutte le guerre di Enzo Marino. Saranno esposte oltre 200 opere provenienti da 40 diversi paesi del mondo.

La mostra è stata curata dai FREE INTERNATIONAL ARTISTS ed è stata organizzata dall’associazione “IncontriAMOci Strada Facendo” e dalla cooperativa Madre, con il patrocinio del Comune di Cardito.
“Artisti provenienti da ogni parte del mondo hanno voluto stendere la propria arte al vento come stracci al sole. Si è pensato ad un progetto che racchiudesse e conciliasse diversi aspetti: dalla natura all’arte figurativa, fino alla musica. – ha sottolineato il maestro Enzo Marino – La fusione dei manufatti artistici umani con la bellezza del Creato ha il significato di riavvicinare l’uomo alla “natura” in un libero e nuovo concetto di armonia universale …”

Entusiasta il sindaco di Cardito, l’ing. Giuseppe Cirillo: “Un evento unico in Italia, che unisce uomini di etnie e culture diverse, e soprattutto avvicina la città di Cardito al resto del mondo. Il nostro Parco Taglia diventerà dal 24 aprile al 1 maggio un museo a cielo aperto e i visitatori potranno perdersi tra le centinaia di opere d’arte che sventoleranno lungo i viali del parco”.

Nella giornata inaugurale, prevista per il prossimo 24 aprile, il sindaco Giuseppe Cirillo, alle ore 10.30, aprirà la kermesse culturale e gli Studenti della sezione Turistico dell’I.T.S. “Emilio Sereni” accompagneranno i visitatori in un tour illustrativo delle opere. All’inizio della mattinata ci saranno effetti d’impatto e di accoglienza e una performance di danza realizzata dalla scuola “Heart Ballet” e il concerto del GUD Jazz Trio con Giovanni Bennato, piano, Umberto Papa, drums e Diego Guglielmo Marino, bass che faranno vivere ai visitatori un’atmosfera magica. Non mancheranno momenti di intrattenimento nello spirito della convivialità e dell’inclusione con la dott.ssa Assunta Improta di Casa Impresa Benessere – Asl Napoli 2 Nord Area Arte Terapia, con l’artista Omar Mohamed che creerà opere dal vivo e con i lavori sperimentali degli studenti del Liceo artistico di Cardito .

Alle ore 11:00 del 25 aprile, invece, i visitatori potranno ascoltare il concerto di “piano live” del maestro Vincenzo De Luca e il 1° maggio il concerto dell’artista jazz Gianfranco Coppola.
Sui prati saranno allestite installazioni degli artisti Maria Rachele Branca, Alfonso Coppola, Donato Ruggiero, Carla Sello, Nicola Villano, Luigi Caserta, Roberto Di Benedetto, Tommaso Arcella, Mimmo Fabozzi, Giovanni Valletta, Manuel Olivares, Dalia Maglione, Angelina Di Bonito.
L’accesso alla mostra è gratuito e sarà possibile fruire delle opere tutti i giorni dal 24 aprile al 1 maggio 2022, dalle ore 10.30 alle 19.00.

Continua a leggere

Cardito

Cardito, Angela Visone presenta il primo libro “Fino all’ultimo respiro” al Palazzo Mastrilli

Pubblicato

il

Domenica 3 aprile a Cardito, alle ore 10.30 presso la sala consiliare di Palazzo Mastrilli Angela Visone, sociologa ed ex insegnante, illustrerà il primo libro che ha scritto, intitolato “Fino all’ultimo respiro”, volume già giunto alla ristampa e presente allo scorso Salone Internazionale del libro di Torino e alla fiera di Palazzo Reale a Napoli.

L’opera letteraria, uscita nelle librerie ed acquistabile facilmente su internet da marzo 2020, racconta una storia di violenze fisiche e soprattutto psicologiche sulle donne, argomento purtroppo in special modo oggi molto attuale.

“Il messaggio che il libro vuole lanciare è quello di far riflettere, di spronare a dare fiducia a tutte quelle donne che vivono in situazioni del genere, affinchè si riconoscano ed abbiano la forza ed il coraggio di denunciare, perché nessuna donna si senta sola”.

Fra gli interventi, moderati dallo scrittore Pietro Santoro, previsti il saluto del sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo, del magistrato Francesco Soviero, procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica di Salerno, esperto di reati riguardanti le cosiddette “fasce deboli”, del giornalista Francesco Celiento, dell’editore Lello Lucignano e della docente Nadia Peschechera, vicepresidente dell’associazione “Daphne”.

Continua a leggere

Cardito

Cardito, ladri rubano i computer nella scuola “Ex casa del Fanciullo”

Pubblicato

il

Ancora un atto di vandalismo, stamattina dei ladri si sono introdotti nella scuola “Ex casa del Fanciullo” ed hanno portato via dei computer. Un gesto di estrema vigliaccheria. Quei computer servivano agli alunni per la loro formazione, ad essere colpiti non sono solo loro, ma tutta la comunità. Immediatamente sono partite le indagini da parte del comando dei vigili e dagli agenti della Polizia di Stato e, usufruendo le immagini della videosorveglianza, si spera di indentificare gli autori del gesto.

Il sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo ha espresso tutto il suo malcontento attraverso un post pubblicato su Facebook: “Esprimo la mia vicinanza al dirigente scolastico, agli insegnanti e a tutti gli alunni della scuola. Questa battaglia la vinceremo noi, questi delinquenti non ci fermeranno.”

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante