FRATTAMAGGIORE – È  dei giorni scorsi la notizia dei presunti licenziamenti  legati al cambio di gestione delle aree di parcheggio del territorio.  La ditta che si è aggiudicata il servizio, la Abside S.r.l. che di fatto andrà a sostituire Il Notturno, stando ad alcune indiscrezioni avrebbe intenzione di ridurre il personale da 9 a 6 unità e di apportare modifiche considerevoli ai contratti dei dipendenti.

La notizia, riportata da diverse testate giornalistiche locali, ha generato  forti polemiche, destando lecite preoccupazioni  nel personale addetto all’espletamento del servizio di controllo.

A sedare le polemiche, il primo cittadino di Frattamaggiore, il dott. Marco Antonio Del Prete che sottolinea come nel bando per l’affidamento del servizio sia stata inclusa  la clausola sociale tra i requisiti di contratto, proprio allo scopo di garantire la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Voglio tranquillizzare tutti i lavoratori, giustamente preoccupati per le loro sorti, dopo la diffusione di notizie imprecise e strumentali –dichiara il Sindaco–  Chiariamo subito un concetto:  Per l’Amministrazione è prioritaria la salvaguardia dei lavoratori già impiegati.
Nel bando di gara per l’affidamento del servizio infatti, è stata esplicitamente prevista la clausola sociale per  scongiurare il pericolo che i lavoratori si ritrovassero dall’oggi al domani senza impiego.  Anzi è nostro auspicio che l’incremento dell’efficacia del servizio possa essere volano di nuove assunzioni.
In parole povere, non può essere oggetto di negoziazione o ripensamento l’impegno di  conservare  i livelli occupazionali in essere al momento dell’espletamento della gara. Risulterebbe infatti vanificata, in caso contrario, l’efficacia della clausola sociale inserita nel bando.”

Rispondi