ARZANO – Con determina 405 dell’8 luglio 2020, la commissione straordinaria ha restituito i beni confiscati nel 2015 alla NELS s.r.l., costretta da ben due sentenze del Consiglio di Stato.

La vicenda riguarda una intera palazzina in via Medi angolo via Atellana, nella quale c’erano il bar Bellagio e dieci appartamenti: durante il governo della commissione straordinaria a guida Cimmino, l’intero palazzo fu sottoposto a varie e ripetute verifiche per poi essere acquisito al patrimonio comunale.

A distanza di 5 anni, il proprietario ha visto riconoscere la fondatezza delle sue ragioni ed ha ottenuto la restituzione della proprietà. A quanto ammonteranno i danni che il Comune dovrà pagare per l’interruzione dell’attività economica?

Le tante cause che l’ufficio tecnico ha fatto esplodere durante i governi prefettizi sembrano avere tutte la stessa conclusione: l’accoglimento delle ragioni dei cittadini e il pagamento delle spese a carico dell’Ente.

Si tratta di sola imperizia o c’è dell’altro?

Filly Filandica

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.