Resta sintonizzato

Attualità

TikTok miete una nuova vittima: ragazzo muore girando un video sui binari

Pubblicato

il

E’ accaduto in Pakistan dove un ragazzo di soli 18 anni è morto girando un video sui binari da pubblicare su TikTok.

A testimoniare quanto accaduto gli stessi amici del 18enne che erano con lui quando è avvenuta la tragedia.

Il ragazzo stava camminando sui binari posando per un video che sarebbe dovuto finire su TikTok e sugli altri social.

Dopo il caso della piccola Antonella, sulla sicurezza delle piattaforme di condivisione online e dei messaggi che veicolano, si sta discutendo molto in Italia.

Le indagini sono ancora in corso ma nel frattempo si è verificato un altro tragico fatto di cronaca che, stando ai testimoni, sembra avere al centro anche la piattaforma di condivisione cinese: la morte di un ragazzo di 18 anni, travolto venerdì da un treno mentre girava un video da pubblicare online.

E’ stata l’agenzia AFP a raccontare la vicenda, dopo aver raccolto quanto hanno riferito le forze dell’ordine e dei soccorsi locali venuti in contatto con il giovane.

I testimoni oculari del fatto sono però gli amici del ragazzo, che erano con lui quando l’incidente si è verificato: stando alla loro testimonianza il diciottenne stava camminando lungo i binari e posando per un video che sarebbe poi dovuto finire su TikTok e sugli altri canali social del ragazzo.

Il treno sarebbe sopraggiunto improvvisamente sorprendendo tutti i presenti, e colpendo la vittima che non avrebbe fatto in tempo a evitare l’impatto.

TikTok ha assunto un ruolo preminente sia nelle testimonianze dei ragazzi che, di conseguenza, nel racconto di AFP e delle testate che hanno ripreso la notizia nelle ore successive.

La volontà di compiere un atto estremo da mostrare a un pubblico di migliaia di spettatori è però un fenomeno diventato comune a tutti i social media, soprattutto in casi come questo.

Su TikTok manca una vera e propria challenge virale che invita gli utenti a farsi selfie sui binari quando un treno è in arrivo ma d’altro canto di esempi involontari in questo senso non ne mancano, sia sulla piattaforma cinese che altrove: online infatti abbondano i video di acrobati allenati che si esibiscono in azioni spericolate, come percorsi di parkour sulle cime di palazzi alti decine o centinaia di metri.

Questi contenuti danno a loro volta origine a una declinazione più pericolosa del medesimo fenomeno: quella dei daredevil selfie, o in italiano selfie spericolati, che tornano ciclicamente a occupare le cronache proprio come avviene da anni con il blackout game al quale sembra si sia sottoposta la piccola Antonella.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Sant’Antimo, scoperti allacci abusivi in un complesso edilizio: nei guai 5 persone

Pubblicato

il

Controlli mirati da parte dei carabinieri della Compagnia di Giugliano, che coadiuvati dal personale tecnico dell’Enel, hanno effettuato un servizio a largo raggio a Sant’Antimo. In particolare, nel corso delle operazioni, gli agenti hanno denunciato a piede libero 5 persone, accusate di furto di energia elettrica, le quali sarebbero residenti nelle palazzine di via Solimene. Pertanto, i cinque, avevano realizzato degli allacci abusivi su un pannello di derivazione che era in strada e che appartiene all’Enel. Sono ora in corso accertamenti, per quantificare il danno economico.

Continua a leggere

Attualità

Blitz dei carabinieri, arrestato 21enne per spaccio

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Ercolano, hanno tratto in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio, Gennaro Tassoni, 21enne di Portici già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, era a bordo del suo scooter in via Pugliano quando i carabinieri lo hanno notato. Una volta perquisito, è stato trovato in possesso di un panetto di marijuana di 100 grammi e di 40 euro in contanti ritenuti provento del reato. Inoltre, gli agenti, hanno esteso la perquisizione anche a casa del ragazzo, dove hanno rinvenuto diverso materiale per il confezionamento oltre ad altri 150 euro in contanti, prontamente sequestrati. Pertanto, lo scooter, è stato sequestrato poiché privo di assicurazione. L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Paura nel casertano, il maltempo provoca frane e allagamenti

Pubblicato

il

Il maltempo mette in ginocchio il casertano, in particolare a Santa Maria Capua Vetere, dove nella giornata di ieri, una vera e propria bomba d’acqua, ha causato diversi disagi. Infatti, si è verificata una frana all’altezza dello svincolo autostradale in direzione Roma: il bivio per l’uscita, si è rapidamente allagato paralizzando la circolazione stradale. Inoltre, molte attività, non hanno potuto aprire al pubblico a causa di allagamenti di strade e marciapiedi in tutta la città.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante