Controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli in tutta la città con massima attenzione rivolta alle piazze maggiormente frequentate dai giovani e al rispetto della normativa anticontagio.

Sono state identificate complessivamente più di 300 persone e controllati oltre 120 veicoli: 36 le contravvenzioni al codice della strada notificate ad altrettanti trasgressori.

E’ dei quartieri spagnoli Antonio Branni, 48enne già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai Carabinieri della Compagnia Centro per spaccio di stupefacenti.

E’ stato sorpreso in Via Speranzella mentre cedeva una dose di cocaina ad un “cliente” napoletano di 43 anni.

Gli stessi militari hanno denunciato due parcheggiatori abusivi che in piazza Matteotti chiedevano denaro agli automobilisti in cerca di parcheggio.

Stessa sorte per due giovani sorpresi alla guida senza patente perché mai conseguita, per una persona trovata in strada con un coltellino nelle tasche e per un 32enne che non ha rispettato le prescrizioni della sorveglianza speciale.

Le persone sanzionate in centro città per violazioni alla normativa anti-contagio sono state 22: gran parte delle quali rivolte ai giovani che non hanno rispettato il coprifuoco.

La Stazione di Marianella ha, invece, sanzionato il titolare di un ristorante di Via Lepore per il mancato rispetto della normativa anti-contagio. Consentiva la consumazione di pasti anche oltre l’orario di lavoro e con servizio a tavolo tra più di quattro persone non conviventi.

Nel quartiere Stella i militari della locale stazione hanno denunciato una 42enne del posto per interferenze illecite nella vita privata.

Nella sua abitazione è stato rinvenuto e sequestrato un impianto di videosorveglianza collegato a due microcamere installate all’ingresso e all’uscita di Via Villari, utilizzate verosimilmente per monitorare i movimenti delle forze dell’ordine.

Controlli anche sull’isola d’Ischia dove i carabinieri della locale compagnia hanno sanzionato 10 persone perché sprovviste di mascherina.

I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.