Resta sintonizzato

Benevento

L’omelia “no-vax” nel Sannio: “il vaccino è una porcheria che non salva la vita”

Pubblicato

il

Il Sannio è letteralmente in subbuglio dopo che un parroco ha effettuato la sua omelia “no vax”.

Don Francesco Collarile, da qualche mese nominato alla guida della parrocchia di Sant’Arcangelo Trimonte, in provincia di Benevento, ma sabato sera in trasferta nel vicino comune di Paduli ha pronunciato propri da quest’ultima destinazione il discorso che ha fatto iniziare la sua “crociata” contro i vaccini.

Dall’altare della chiesa di “San Bartolomeo Apostolo”, dove don Francesco è stato chiamato a fare le veci del parroco assente, ha esordito “Voi pensate che questi che stanno inventando il vaccino lo fanno per il vostro bene? Credete che dopo che vi iniettano quella porcheria fatta anche con gli aborti, pensate che non potete morire? Eppure è realtà che un uomo nonostante il vaccino è morto di infarto a casa“.

Un messaggio, il suo, pubblicato e poi rimosso dai social, che ha creato sconcerto nella piccola comunità, a cominciare dal sindaco Mimmo Vessichelli, il quale si è immediatamente dissociato dalle parole del sacerdote.

Con lui ha preso le distanze anche lo stesso parroco di Paduli.

Quello del parroco di Sant’Arcangelo Trimonte  è un discorso senza alcun senso. E’ stato un intervento totalmente inadeguato fatto da chi dovrebbe pesare le parole anche se vuol difendere l’importanza della fede rispetto alla scienza. Per me la vicenda si chiude qui anche se rimane una certa amarezza, convinto che i vaccini restino l’unica arma di salvezza contro la pandemia da Covid” ha affermato il primo cittadino.

Benevento

Dipendente postale raggirava un 95enne nel beneventano

Pubblicato

il

L’impiegato postale è stato accusato di uso di atto falso e sostituzione di persona, in quanto, raggirava un anziano beneventano effettuando prelievi dal conto postale del 95enne.

Il tutto è accaduto a Faicchio in provincia di Benevento dove l’impiegato postale approfittando della buona fede dell’anziano signore prelevava ingenti somme dal conto. L’impiegato è stato denunciato ai carabinieri.

Continua a leggere

Attualità

Crolla parte dell’antico ponte in Campania: “Ci siamo svegliati con un pezzo in meno della nostra storia!”

Pubblicato

il

Una parte dell’antico ponte sul fiume Calore di Apice, in provincia di Benevento, è crollata durante la notte.

Come riporta l’Ansa, il tratto caduto si trova nei pressi del cimitero, lungo la strada che conduce da Apice nuovo alla parte storica del paese. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Il ponte di antica data di costruzione sorgeva accanto ad un altro viadotto più moderno e metteva in collegamento con i paesi della coinfinante Irpinia.

Sul posto sono subito intervenuti il sindaco di Apice, Angelo Pepe e i tecnici della Provincia, ente proprietario del manufatto.

Si sta ora indagando sulle cause del crollo odierno. Immediate le polemiche dell’Amministarzione comunale nei confronti della Provincia.

Questa mattina ci siamo svegliati con un pezzo in meno della nostra storia. Una parte del ponte storico sul fiume Calore a ridosso del centro storico è crollata. Sono state numerose le segnalazioni agli enti preposti, soprattutto alla Provincia che ne è responsabile, l’ultima in ordine cronologico a marzo 2021“si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Apice.

A tutte le richieste non si è mai avuto risposta da nessuno. Fa rabbia il totale disinteresse degli enti preposti per opere che hanno un valore elevato sotto tanti punti di vista e per un’intera comunità. La tutela del patrimonio storico non può essere considerata dalle istituzioni come un problema e un fastidio“, conclude la nota.

Continua a leggere

Benevento

Campania. 15 indagati tra Napoli e Benevento per spaccio nelle auto a noleggio. I nomi

Pubblicato

il

L’indagine ruota intorno ad una presunta associazione per delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish, marijuana e semi di canapa indiana. Il promotore della struttura sarebbe il 29enne di Casoria, Giuseppe Martucci, i cui collaboratori sarebbero:

  • Daniele Pizzone, 27 anni;
  • Luigi Badioli, 27 anni;
  • Carmine Ianniello, 30 anni;
  • Angelo La Montagna, 27 anni;
  • Grazia Lepore, 45 anni;
  • Graziano Somma, 31 anni;
  • Giuseppe Tassella, 37 anni;
  • Matteo Ventura, 26 anni;
  • Aldo Pugliese, 29 anni;
  • Antonio Esposito, 30 anni;
  • Davide Sivero, 29 anni;
  • Marco Sivero, 26 anni;
  • Antonella Vitelli, 36 anni;
  • Domenico Vizioli, 46 anni
Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante