Resta sintonizzato

Campania

Caserta. Violenta e picchia la moglie gravemente malata: imprenditore in manette

Pubblicato

il

Un imprenditore 48enne è stato arrestato nel casertano: picchiava e violentava la moglie gravemente malata da anni.

Umiliazioni, aggressioni e perfino violenze sessuali: tutte ai danni della moglie gravemente malata, e per quasi vent’anni.

A finire in manette questa mattina è stato un 48enne imprenditore della provincia di Caserta, arrestato dalla Polizia di Stato e condotto agli arresti domiciliari.

L’uomo deve rispondere di reati gravissimi, come maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni aggravate.

Le indagini sono state condotte dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, e stamane è arrivato l’ordine del giudice delle indagini preliminari del tribunale di assegnare l’uomo agli arresti domiciliari.

Fondamentale è stata la denuncia della donna, che subiva questo tipo di violenze dal 2003: ma fino a poco tempo fa non aveva mai raccontato nulla, neppure alle forze dell’ordine.

Qualche tempo fa, tuttavia, i poliziotti della Questura di Caserta erano intervenuti nella sua abitazione per un episodio di violenza subito sempre dal marito. Ma in quell’occasione, i poliziotti avevano in qualche modo “intuito” che non tutto fosse come appariva.

E così sono riusciti ad aprire un “canale” con la donna, grazie anche alla sezione Fasce Deboli della squadra mobile di Caserta, attraverso il quale ne hanno ottenuto la fiducia, facendo emergere tutto il quadro al completo.

In particolare che l’uomo, oltre a fare largo uso di alcol e droga, era solito aggredire la donna anche fisicamente, oltre a minacciarla ripetutamente ed arrivare a violentarla quando si rifiutava di avere rapporti sessuali.

La donna, gravemente malata, era stata anche privata di tutto, in pieno disinteresse per le sue condizioni di salute. In alcuni casi, le violenze avvenivano perfino davanti ai figli e alla suocera.

Stamane però per lui sono scattate le manette e gli arresti domiciliari, con le gravissime accuse di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni aggravate nei confronti della consorte.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Covid-19 in Campania: il Bollettino dell’Unità di Crisi

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 25 luglio, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato i dati relativi alla diffusione del Covid-19.

Questo il bollettino del giorno:

Positivi del giorno: 301

Tamponi molecolari del giorno: 5.958
Tamponi antigenici del giorno: 6.481

Deceduti: 0

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 11

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)
Posti letto di degenza occupati: 180

Continua a leggere

Campania

Campania. Trovato corpo senza vita di un 79enne nel suo appartamento

Pubblicato

il

Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di un gesto estremo, l’uomo si sarebbe tolto la vita. Quando i soccorsi sono giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare l’avvenuto decesso. Intervenuti anche i carabinieri, come da prassi, per effettuare tutti i rilievi del caso.

La salma è mesa sotto sequestro per ulteriori esami e autopsia

Continua a leggere

Campania

[LIVE] De Luca. Il punto della settimana

Pubblicato

il

Alle 14:45 il consueto appuntamento con il governatore della Campania Vincenzo De Luca

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante