Resta sintonizzato

Aversa

Operazione “Oro Rosso”: i controlli della Polizia sui furti di rame in ambito ferroviario

Pubblicato

il

Durante l’operazione “Oro Rosso” disposta ieri, lunedì 12 aprile, su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria per il contrasto al fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario, ed attuata dal Compartimento Polizia Ferroviaria con verifiche amministrative e contabili presso 28 ditte di smaltimento, ritiro e trasporto di materiali ferrosi e  rottami dell’intero territorio regionale sono state controllate 165 persone, di cui 2 indagate e sono stati recuperati 780 kg di rame e 1.020 kg di batterie esauste.

 Nella provincia di Napoli,  nel corso dei controlli all’interno di un deposito in zona Grumo Nevano, sono stati ritrovati 780 Kg di cavi di rame appartenenti a Ferrovie dello Stato Italiane. Il rame è stato sottoposto a sequestro in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

In un altro deposito, a Sant’Anastasia sono state ritrovate 1.020 kg di batterie esauste. Il materiale è stato sequestrato e l’amministratore è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti e ricettazione.

Infine ad Aversa un uomo è stato denunciato per furto aggravato perché, nei giorni precedenti, si era reso responsabile del furto di cavi di rame custoditi all’interno della stazione di Frattamaggiore.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aversa

Coppietta si apparta ma viene rapinata: attimi di terrore in provincia

Pubblicato

il

Avevano cercato una strada poco frequentata, lontana da occhi indiscreti. Poca illuminazione, poche auto che passano e strada utilizzata prettamente dai pochi residenti presenti in zona. Volevano semplicemente un po’ di intimità ma due giovani hanno vissuto attimi di vero terrore.

Erano da poco trascorse le 21 di sabato 15 maggio quando i ragazzi sono giunti in questa stradina a due passi dalla base ‘Nato’ di Gricignano di Aversa ma la loro passione è stata bruscamente fermata dalla paura. 

Due malviventi hanno fatto ‘irruzione’ circondando la vettura e aprendo la portiera dell’auto: non volevano l’automobile ma tutto quello che di valore avessero i ragazzi addosso. Rubati due cellulari e i soldi.

Tutto è accaduto nel giro di pochi minuti: i ragazzi hanno immediatamente avvisato i genitori e poi le forze dell’ordine che hanno raccolto la loro denuncia.

Sembrerebbe che i due malviventi siano poi scappati verso l’Asse mediano in sella ad una moto di grossa cilindrata. 

Stanno indagando su quanto accaduto le forze dell’ordine, nella speranza di trovare in zona delle telecamere che abbiano ripreso quanto accaduto.

Continua a leggere

Aversa

Campania. La banda del buco non fa sconti, furti anche nelle scuole

Pubblicato

il

La banda del buco colpisce anche una scuola. Da quanto è stato riportato dalle Forze dell’ordine, la banda ha scavato un tunnel sotto il Liceo Scientifico di San Cipriano D’Aversa. La banda è entrata nella scuola nella notte tra Sabato e Domenica, rubando Pc e tutta la tecnologia scolastica che serviva per la Dad.

Un vero schiaffo a chi con grande difficoltà sta cercando di offrire, alla comunità e all’utenza scolastica, una parvenza di normalità. A fine anno scolastico, dopo un periodo così difficile, un episodio del genere è demotivante e sconvolgente. Purtroppo la scuola sorge in una zona troppo isolata e periferica e questo favorisce il libero agire dei malintenzionati. Il silenzio e il buio della notte, nonostante l’ allarme installato ormai da tempo, lascia spazio a questi incresciosi episodi

Continua a leggere

Aversa

Aversa. Si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco: l’esasperata protesta di una donna

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, mercoledì 14 aprile, attimi di disperazione sono stati vissuti nell’aversano dove una donna si è cosparsa di benzina e ha tentato di darsi fuoco per il mancato pagamento dello stipendio.

Aveva litigato con il datore di lavoro, era esasperata: da troppo tempo non riceveva il suo stipendio. Così la 39enne di San Cipriano d’Aversa ha deciso di tentare il tutto per tutto: si è cosparsa di benzina e ha minacciato di darsi fuoco.

Sull’orlo della tragedia, proprio mentre la 39enne era cosparsa di liquido infiammabile, sono arrivate le forze dell’ordine.

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe giunti sul posto poco prima delle 21 sono riusciti a tranquillizzare la donna e, dopo una trattativa, l’hanno convinta a farsi visitare.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante