Resta sintonizzato

Pomigliano d'Arco

Pomigliano, scuola distrutta dai vandali

Pubblicato

il

Banchi e sedie devastati, urina sui pavimenti. Vandalizzata da ignoti la scuola Salvo D’Acquisto di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, rimasta chiusa per un giorno per consentire le riparazioni e la sanificazione. A denunciarlo il sindaco di Pomigliano, Gianluca Del Mastro: “Il plesso scolastico “Salvo D’Acquisto” di via Indipendenza, dell’istituto comprensivo D’Acquisto-Leone è stato oggetto di un gravissimo episodio di vandalismo. Il personale della scuola, all’apertura, ha infatti scoperto che alcune aule erano state imbrattate e deturpate. Sono stati avvisati i Carabinieri che sono intervenuti immediatamente sul posto. La struttura scolastica è stata dichiarata inagibile per oggi”.

È un atto molto grave, barbaro e incivile – commenta il primo cittadino di Pomigliano d’Arco – che danneggia i nostri ragazzi e l’intera comunità. Ci tengo a rassicurare tutte le famiglie che domani le lezioni riprenderanno regolarmente e in completa sicurezza. Già da questa mattina il personale dell’Ufficio Tecnico è intervenuto per effettuare gli interventi necessari all’interno delle aule interessate dagli atti vandalici”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pomigliano d'Arco

Pomigliano D’Arco: carabinieri arrestano pusher incensurato

Pubblicato

il

A Pomigliano d’Arco i Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 21enne incensurato del posto. Il giovane è stato fermato a via Roma e controllato. Rinvenuti e sequestrati 100 grammi di hashish e un paio di dosi di marijuana. Trovati anche un bilancino di precisione e diverso materiale per il confezionamento dello stupefacente. L’arrestato è in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Pomigliano d'Arco

Pomigliano D’Arco: arsenale dal parrucchiere, sequestro e 2 arresti dei Carabinieri

Pubblicato

il

Non solo pettini, forbici e prodotti per la cura dei capelli in un parrucchere di Pomigliano D’Arco. I carabinieri della sezione operativa hanno trovato anche altro. Armi, di quelle per uccidere. Accade in Via Fratelli Bandiera e due persone sono finite in manette per detenzione illegale di armi. Nel retrobottega una mitragliatrice MAB con caricatore e un proiettile 9×21, un fucile cal 12 a canne mozze con matricola abrasa completo di 3 colpi e una revolver Smith & Wesson cal. 38 con un proiettile nel tamburo. Quest’ultima provento di un furto commesso a Milano nel ’98.

Arrestati Carmine B. 41 anni, e Melania R., 31enne.  Il 41enne è stato ristretto nel carcere di Poggioreale, la donna è stata sottoposta ai domiciliari. Le armi saranno sottoposte ad accertamenti balistici e dattiloscopici per verificare se siano state utilizzate per fatti di sangue o intimidazione.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, si fingono impiegati per rapinare la direttrice nell’ufficio postale

Pubblicato

il

Due malviventi sono finiti in manette per aver tentato di rapinare la direttrice dell’ufficio postale di via San Pietro, a Pomigliano d’Arco. Questi ultimi, sono entrati nella struttura travestiti da impiegati, con tanto di casacche con il logo di ‘Poste Italiane’. Con loro avevano anche un pacco, che serviva solo a rendere il loro travestimento più credibile. L’obiettivo della rapina doveva essere la direttrice dell’ufficio postale, ma tutto è saltato quando i due sono stati scoperti.

Nel corso della fuga, i malfattori hanno lasciato anche il pacco sul posto, che è stato fatto brillare dagli artificieri, intervenuti sul posto insieme ai carabinieri. Scongiurato ogni pericolo, è stata chiusa anche la strada.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante