Resta sintonizzato

Eventi

Quando in scena è Maria Grazia de Luca è il Talento

Pubblicato

il

TORRE DEL GRECO – Ritornati dalle vacanze, poca gente è disposta a spostarsi per eventi, presa dalle questioni che l’hanno attesa e che dovrà provare a risolvere in un modo o nell’altro.

Quando però è di scena il Talento, si è portati a pensare che non è solo bell’ascolto o bella visione ma un momento di sana piacevolezza che lievita la cappa pesante dei pensieri e delle incombenze.

Per questo all’evento del 4 settembre u.s. a Torre del Greco, con il patrocinio del Comune per mezzo dell’Assessorato alla Cultura e agli Eventi nonché con il patrocinio dell’Associazione Teatro Ragazzi APS, il Talento ha richiamato moltissimi cultori del Bel Canto, della Musica e dello Spettacolo di pregio artistico.

L‘orchestra “San Giovanni” magistralmente diretta dal maestro Keith Goodman ha accompagnato tutte le esibizioni. Si sono esibiti sul palco il tenore Francesco Fortunato e ha prestato sapientemente la sua voce Benedetto Maria Fortunato. I brividi sono arivati quando, sulla scena, è arrivata il soprano Maria Grazia De Luca con le sue performance. Presenza scenica, voce, trasporto, comunicativa, sono gli ingredienti del suo successo e di quello enorme tributato dal pubblico in estasi, quando dapprima compostamente in silenzio per ascoltare poi è esploso in una standing ovation infinita.

Non c’è bisogno che si dica molto del soprano campano, che fa parlare in questi termini ovunque si esibisca fino a suscitare scambio tra sé e il pubblico, uno scambio di emozioni e riconoscenza reciproca.

Un altro grande momento definiremmo di “liriche immagini” è stato quando ha portato in scena la sua Arte il noto artista internazionale Antonio Versini. Il grande Versini ha creato immagini con le sue “potenti mani” come proiezioni cinematografiche sottolineate da colonne sonore sapientemente scelte.

I talenti italiani come Maria Grazia De Luca, come Antonio Versini sono il fiore all’occhiello che indossa ognuno di noi, molte volte inconsapevolmente ma poi se ne avvertono gli effetti in fierezza.

Eventi

Napoli, Spinacorona: VI edizione delle passeggiate musicali napoletane

Pubblicato

il

NAPOLI – Dal 29 settembre al 2 ottobre torna Spinacorona, il Festival ideato e diretto da Michele Campanella e finanziato dal Comune di Napoli che ha nella partecipazione libera del pubblico uno dei suoi punti di forza. Tredici luoghi molto particolari del centro di Napoli ospiteranno solisti e complessi di grande rilievo in un repertorio che spazierà da Corelli ai contemporanei passando dai grandi di ogni tempo come Mozart, Beethoven e Čajkovskij con piacevoli digressioni verso Weber, Martucci e Busoni. 

Saranno venti i concerti in poco più di 80 ore, dal Prologo affidato a due arpiste non ancora sedicenni e dall’inaugurazione vera e propria del giovedì sera con l’Orchestra della Toscana, Michele Campanella e Monica Leone fino alla festa finale della domenica dedicata quest’anno al jazz “napolide” di Maria Pia De Vito.

“L’appuntamento con la sesta edizione del Festival “Spinacorona passeggiate musicali napoletane” è doppiamente importante per la città di Napoli – ha osservato il Sindaco Gaetano Manfredi – Innanzitutto per la qualità degli artisti protagonisti dei concerti: 20 serate con alcuni tra i più importanti artisti della scena nazionale e internazionale. E poi per i luoghi: le serate si svolgeranno in 13 location diverse e sarà l’occasione per tanti turisti, ma anche per tanti napoletani, di scoprire alcuni tra i luoghi più belli e a volte meno conosciuti della città”.  

Questa sesta edizione del Festival vedrà numerose presenze internazionali (il Sestetto della prestigiosa Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam, il Fine Arts Quartet, la violinista giapponese Kyoko Yonemoto, il pianista britannico Huw Warren) assieme a grandi nomi della classica italiana come Enrico Dindo, Calogero Palermo, Paolo Marzocchi, Valentina Coladonato, Gabriele Mirabassi e il gruppo barocco L’Astrée fino ai giovani emergenti del Quartetto Indaco. Ospite d’onore della rassegna sarà il compositore lettone Pēteris Vasks, tra i nomi più illustri della nuova musica baltica che si è guadagnato fama internazionale con esecuzioni di suoi brani in ogni parte del mondo affidate a interpreti d’eccezione come Gidon Kremer e Sol Gabetta: a lui sarà dedicato un concerto monografico incentrato sul repertorio per flauto e sul Quinto Quartetto per archi. Un altro spazio importante per la contemporanea sarà il concerto dell’Ensemble Vocale di Napoli diretto da Antonio Spagnolo che, con la partecipazione di Fabio Fabbrizzi, presenterà musiche di Pärt, Górecki e una novità del 2021 del friulano Cristian Carrara.

Da segnalare, inoltre, due progetti speciali: uno è La corda rotta un racconto musicale, impaginato da Paolo Marzocchi e condotto da Guido Barbieri dedicato ad alcuni compositori prigionieri nel ghetto di Terezin, dove furono deportati tantissimi artisti ebrei tra i quali Ilse Weber, Viktor Ullman e Gideon Klein, che hanno continuato a scrivere musica pur nell’estrema abiezione della deportazione, quasi a sottolineare la valenza salvifica dell’arte. Un vero e proprio Festival nel Festival sarà invece la giornata di sabato 1 ottobre interamente dedicata a Franz Liszt, musicista italiano, con sette concerti nei quali Monica Leone, Roberto Plano, Leonardo Colafelice, Michele Campanella, Maurizio Baglini e Andrea Padova presenteranno una amplissima antologia delle opere lisztiane, da quelle giovanili alle ultimissime, e in conclusione una ricostruzione del Duello che a Palazzo Belgiojoso a Parigi vide opposto l’allora ventiseienne Ferenc all’altro astro del virtuosismo pianistico del tempo Sigismund Thalberg con la partecipazione di Fabrizio Soprano, Francesco Libetta e Giovanni Oliva in veste di narratore.

Le sedi apriranno trenta minuti prima di ogni concerto con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Continua a leggere

Eventi

Il Comune di Napoli presenta il progetto “Affabulazione”

Pubblicato

il

Più di 200 appuntamenti, realizzati dal Comune di Napoli con il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura, porteranno in scena – da settembre a dicembre – tutte le arti: teatro, musica e danza, nell’ambito del progetto culturale “Affabulazione” che è stato presentato dal Sindaco Gaetano Manfredi e dal Direttore Generale del Teatro San Carlo Emmanuela Spedaliere presso le Officine di Vigliena.  

La scelta dei Laboratori Artistici della Fondazione Teatro di San Carlo come luogo di presentazione è la concreta espressione di una Napoli sempre più policentrica. Ed infatti  il progetto si avvale di un sostegno economico importante destinato alla realizzazione, nelle aree periferiche delle città metropolitane, di progetti di inclusione sociale, riequilibrio territoriale, tutela occupazionale e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale.   

”Le officine di Vigliena del Teatro San Carlo rappresentano un seme importante nella zona est di Napoli, area a cui l’Amministrazione tiene molto e su cui stiamo facendo e faremo grandi investimenti. E’ un luogo di rinascita  e di ripartenza che simbolicamente insieme a Bagnoli e a Scampia rappresenta il grande rilancio della città – ha spiegato il Sindaco Manfredi – ‘Affabulazione’, che da settembre a dicembre propone oltre 200 spettacoli, rassegne e laboratori in varie location della città, è un progetto che costituisce un’occasione importante per continuare ad animare con spettacoli qualificati tutti i luoghi di Napoli e dare tanto spazio e sostegno a tutta la comunità degli artisti che ha sofferto nel periodo pandemico e finalmente tornano protagonisti della città. Il progetto è realizzato con un ingente contributo del Fondo unico per lo spettacolo della Direzione generale del ministero della Cultura e si svolge con la collaborazione del Teatro San Carlo con cui – ha sottolineato Manfredi – abbiamo una partnership forte. Il San Carlo ha una tradizione centenaria ed è un grande brand internazionale ma ha anche la capacità di immergersi nelle periferie e di aiutare tanti giovani a trovare la loro strada”.  

Fino a dicembre, nelle Municipalità 4 (relativamente al quartiere Poggioreale e Area Industriale), 6 (Ponticelli, San Giovanni, Barra), 7 (Secondigliano, Miano, San Pietro a Patierno), 8 (Scampia, Piscinola, Marianella, Chiaiano), 9 (Soccavo Pianura) e 10 (Fuorigrotta, Bagnoli), sono in programma più di 200 spettacoli, rassegne e laboratori che si svolgeranno in teatri che da anni animano il territorio con una programmazione d’eccellenza, come il NEST, il Teatro Area Nord e il Cinema Teatro Pierrot, ma anche in luoghi insoliti, comunemente deputati allo svolgimento di altre attività, come chiese, biblioteche o la Casa del Popolo di Ponticelli, e luoghi di grande fascino, tra cui la Masseria Luce, la Chiesa dei Santi Cosmo e Damiano, il Museo di Pietrarsa.

Continua a leggere

Eventi

Presentata la nuova stagione del Napoli Futsal

Pubblicato

il

NAPOLI – Presentata a Palazzo San Giacomo la nuova stagione del Napoli Futsal. Dopo un primo anno straordinario che ha portato la squadra a disputare la semifinale per lo scudetto nonostante fosse solo alla prima esperienza in serie A, la Napoli Futsal giocherà al Centro Sportivo Cercola, dove debutterà il prossimo venerdì 23 settembre alle 20.30 contro la neopromossa Pistoia.

“Abbiamo ospitato una squadra fatta di ragazzi e di imprenditori fondamentali per la città di Napoli –  ha dichiarato  l’Assessore allo Sport Emanuela Ferrante – che sono stati capaci di scalare tutta la classifica della serie A lo scorso anno.  Quest’anno andiamo a giocare per i posti alti della classifica e per noi napoletani questo è motivo di orgoglio perché è una squadra storica di Napoli, che nasce a Fuorigrotta, tantissimi anni fa, e la sua storia recente è la dimostrazione di come,  con tanta passione e  tanto impegno da parte dei ragazzi e della società del Presidente Perugino, si possano raggiungere vette importanti. Saremo vicini come Amministrazione a questa squadra e speriamo davvero di avere un grande risultato”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante