A Napoli, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 26enne napoletano.

L’uomo è accusato dei reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Alle ore 04.00 circa, i poliziotti in servizio di controllo del territorio si sono precipitati in vico Carrozzieri, dove, raggiunti dalla madre del giovane che li accompagnava presso il luogo dell’accaduto, hanno ritrovato una donna incinta con una ferita da taglio ad una coscia e segni di maltrattamento.

In casa in evidente stato alcolico c’era anche il 26enne, che è stato arrestato ed accompagnato presso il carcere di Napoli Poggioreale a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito per direttissima.

Gli agenti hanno poi effettuato la perquisizione all’interno dell’appartamento, rinvenendo e sequestrando un coltello a serramanico della lunghezza di 16 cm, occultato nel cassetto di una specchiera, ed un coltello con manico in legno della lunghezza di 22,5cm sporco di sangue, occultato in un cassetto tra la biancheria.

La donna è stata ricoverata all’A.O.R.N. Cardarelli: fortunatamente lei e il bambino non sono in pericolo di vita.

Rispondi