Resta sintonizzato

Attualità

Morto Paolo Gabriele, l’uomo che con Vatileaks ha fatto tremare il Vaticano

Pubblicato

il

Paolo Gabriele si è spento al Gemelli di Roma, dove era in cura da tempo.

L’ex maggiordomo di Benedetto XVI, condannato dal Tribunale vaticano nel 2012 ma graziato da Ratzinger qualche mese dopo, poco prima di rassegnare le dimissioni, aveva 54 anni.

Imputato per furto aggravato è stato uno dei protagonisti della stagione dei veleni, il primo Vatileaks. L’aiutante di camera che fino a quel momento non aveva avuto nemmeno una macchia nella sua carriera, era stato arrestato con l’accusa di aver sottratto alcuni documenti dall’appartamento papale, fatti poi arrivare all’esterno.

Durante le perquisizioni, oltre ai documenti, erano stati trovati a casa di Paolo Gabriele anche un assegno di 100 mila euro intestato al Papa, una pepita d’oro e un’edizione dell’Eneide del 1581.

Dopo la grazia papale aveva trovato lavoro in una cooperativa collegata al Bambin Gesù, a San Paolo Fuori le Mura.

Da allora ha condotto una vita riservata, rifiutando interviste, film e libri su una vicenda, la stagione dei corvi, che il Vaticano non è mai arrivato ad approfondire fino in fondo, una vicenda mai arrivata ai “livelli superiori”.

L’uscita dal Vaticano e l’inizio di un altro lavoro non hanno però avuto un buon esito visto che, dalle poche notizie raccolte dall’Ansa, sarebbe stato confinato in una stanza senza svolgere tante mansioni. Ciò lo ha gettato in uno stato di prostrazione tale da indurre il suo medico a prescrivergli continui congedi per malattia.

In Vaticano invece è stata sempre sottolineata la generosità e la comprensione con cui è stato trattato il suo caso.

I magistrati lo hanno ritenuto responsabile di una divulgazione senza precedenti di documenti riservati in grado di gettare ampio discredito sull’immagine della Chiesa, che ha portato a galla le lotte di potere interne.

La notizia della sua morte è circolata in Vaticano questa mattina ma resterà per sempre il dubbio se Paolo Gabriele sia stato realmente un corvo o invece solo un semplice capro espiatorio.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Campania, la nuova ordinanza di De Luca: orario prolungato per i negozi

Pubblicato

il

Da lunedì 19 Aprile la Regione Campania passerà in zona arancione.

Per questo motivo il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza, che contiene ulteriori disposizioni in materia di prevenzione del contagio con particolare riferimento agli esercizi commerciali e al trasporto pubblico.

Ecco i principali contenuti:

1.1 A decorrere dal 19 aprile 2021 e fino al 15 maggio 2021, l’apertura degli esercizi commerciali e dei servizi alla persona (barbieri, parrucchieri, estetisti) è permessa, al fine di agevolarne la fruizione dilazionata da parte degli utenti, in deroga ad eventuali disposizioni più restrittive, dalle ore 7,00 alle ore 21,30 e senza obbligo di chiusura domenicale o settimanale, fermo il rispetto della normativa a tutela dei lavoratori dipendenti. 

1.2. In funzione della ripresa in sicurezza delle attività di cui al punto precedente e delle attività didattiche in presenza, ai sensi dell’art. 2 del decreto legge 1 aprile 2021, n.44, è disposta la riattivazione dei servizi aggiuntivi del Trasporto Pubblico Locale in tempo utile a consentire l’operatività dei servizi scolastici nel rispetto delle vigenti disposizioni in tema di limiti alle presenze a bordo dei mezzi e delle altre disposizioni vigenti.

Scarica l’ordinanza:

Ordinanza n. 14 del 17/04/2021

Continua a leggere

Attualità

Superenalotto. Centrato il ‘5’ in una tabaccheria di Giugliano: vinti 33 mila euro

Pubblicato

il

La Dea bendata bacia Giugliano. Infatti, è notizia delle ultime ore, che 18 fortunati giocatori abbiano vinto circa 33 mila euro in una tabaccheria in via Primo Maggio. Il sistema con la combinazione vincente del Superenalotto, è stato elaborato dalla stessa proprietà dell’esercizio. Una boccata d’ossigeno dunque, in un periodo così complesso.

Continua a leggere

Attualità

Estero. Alle 15 i funerali del Principe Filippo: William e Harry distanziati

Pubblicato

il

Fiori, palloncini e altri piccoli omaggi, vengono lasciati da questa mattina fuori al castello di Windsor, dove in questi istanti si stanno celebrando i funerali del Principe Filippo, Duca di Edimburgo. Alla cerimonia parteciperanno circa 30 persone, nel rispetto delle normative anti Covid; ma ciò nonostante i negozi della capitale inglese, hanno voluto comunque ricordare il Principe, esponendo nelle loro vetrine alcune foto che lo ritraggono.

Come riporta la BBC, durante l’evento funebre, saranno celebrati l’amore per la vita in mare del Duca di Edimburgo e il suo forte legame con la Royal Navy, di cui lui stesso ha fatto parte. Anche le musiche e le preghiere saranno dedicate a questo ricordo, per volere dello stesso Filippo, il quale aveva pianificato tutto nei minimi dettagli.

Numerosi i messaggi di cordoglio, tra cui quello della celebre artista londinese Kaya Mar, 65 anni, che dopo aver lasciato un ritratto ad olio di Filippo fuori dai cancelli, ha rilasciato questo breve pensiero: “Mi piaceva, era un adorabile padre di famiglia, un gran lavoratore dedito a questo Paese e ci mancherà”

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante