Resta sintonizzato

Casalnuovo

Casalnuovo. Quasi 50 persone in un ristorante per una festa: sanzioni per tutti

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Acerra, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Professore Filippo Manna a Casalnuovo per la segnalazione di numerose persone che stavano cenando all’interno di un ristorante.

I poliziotti, una volta sul posto, con il supporto di personale del Commissariato di Afragola e degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno sorpreso 43 persone, tra i 18 e i 57 anni, sedute ai tavoli intente a consumare cibi e bevande e a festeggiare un compleanno e le hanno sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Il direttore del locale, un 44enne di Aversa, è stato sanzionato perché aveva consentito le consumazioni negli spazi interni ed altresì perché l’esercizio commerciale era aperto oltre l’orario consentito; inoltre, è stata disposta la chiusura della struttura per 5 giorni.

Infine, all’esterno del locale, gli operatori hanno controllato altre  4 persone che erano appena salite a bordo di un’autovettura e le hanno sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché al di fuori del proprio domicilio oltre l’orario consentito.
 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Casalnuovo

Casalnuovo: prime condanne per l’omicidio di Simone Frascogna

Pubblicato

il

NAPOLI – Aveva 19 anni Simone Frascogna quando fu ucciso per futili motivi, si appurava in seguito, riguardanti la viabilità. Tra i fautori della rissa due minorenni. Il processo si è celebrato con rito abbreviato ieri mattina dinanzi al gip del Tribunale dei minori di Napoli dott.ssa Angela Draetta.

Uno dei due, di cui ometteremo il nome, in quanto minorenne, è stato condannato a 7 anni e 2 mesi per tentato omicidio, l’altro a 10 anni e 11 mesi per concorso in omicidio. Il Pubblico Ministero aveva chiesto, per i due, pene molto più alte.

I due rei hanno reso dichiarazioni spontanee dichiarando il loro pentimento per quanto causato. La madre della vittima si è detta parzialmente soddisfatta delle pene inflitte agli uccisori di Simone e che il risentimento non sii spegne con esse.

Non perdona chi le ha sottratto suo figlio per sempre. A processo dinanzi alla Corte d’Assise è andato invece l’esecutore materiale del delitto, il 19enne,  Domenico Iossa di Pomigliano D’Arco.

Continua a leggere

Casalnuovo

Casalnuovo di Napoli: apre il bando per 22 posti da Istruttore di Vigilanza

Pubblicato

il

NAPOLI – A Casalnuovo di Napoli apre il bando per titolo ed esami per la copertura di 22 posti di Istruttore di Vigilanza – Agenti di P.M. (Categoria C).

Sul Sito del Comune è stato pubblicato l’avviso per i candidati ammessi, che hanno superato le prove preselettive.

E’ richiesto il diploma di maturità, quale titolo di studi, ed il possesso della patente di guida ed una serie di requisiti psico-fisici visionabili leggendo l’articolo 2 del bando di concorso.

La domanda di partecipazione deve essere redatta su carta semplice, utilizzando il modulo presente nelle ultime pagine del bando, e seguendo le indicazioni riportate nel bando stesso presso il sito del Comune di Casalnuovo di Napoli.

La prova scritta si svolgerà il giorno 13 Settembre 2021 alle ore 09:00 presso la sede “Istituto Comprensivo – Raffaele Viviani” Via Zi’ Carlo n.16 – 80013 Casalnuovo di Napoli.

Continua a leggere

Casalnuovo

Casalnuovo. Manomette il contatore e ruba energia elettrica: commerciante nei guai

Pubblicato

il

I Carabinieri Forestali in questi giorni sono impegnati in servizi volti al controllo del settore agroalimentare.

A Casalnuovo di Napoli i militari della Stazione forestale di Marigliano, mentre controllavano un bar di Via Pigna, hanno notato delle manomissioni sul contatore elettrico.

Allertato il personale tecnico dell’Enel, è emerso che il misuratore di elettricità fosse stato manomesso: 2 delle 3 fasi erano state saldate facendo così diminuire il consumo.

Negli ultimi 5 anni, è stato accertato, il titolare dell’attività commerciale, un 44enne incensurato, ha sottratto illecitamente energia elettrica per un importo di circa 38mila euro.

I carabinieri hanno arrestato l’uomo per furto aggravato. Il 44enne è in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante