Resta sintonizzato

Città

SANT’ANTIMO. Atto vandalico all’asilo nido di via degli Oleandri: il commento della Commissione Prefettizia

Pubblicato

il

A Sant’Antimo, una banda di vandali ha danneggiato l’asilo nido comunale in via degli Oleandri. Alcune aule, una settimana fa, erano state assegnate all’I.C. “Don L. Milani” per il prossimo anno scolastico. Questa mattina il triste epilogo, con dei teppisti sono entrati nell’asilo ed hanno vandalizzato e imbrattato le aule con della vernice. Sono in corso le indagini dei carabinieri per scoprire gli autori di questo raid.

Indignazione da parte della Commissione Prefettizia, che attualmente gestisce e guida il comune santantimese. La triade composta dalla dott. ssa Maura Nicolina Perrotta, viceprefetto; dott. ssa Simonetta Calcaterra, viceprefetto; dott. Salvatore Carli, funzionario economico-finanziario, ha manifestato un grande dissenso per questo episodio. Ecco il commento rilasciato, in esclusiva, ai taccuini di minformo.com. “La commissione straordinaria esprime forte sdegno e disappunto per il gesto vandalico che offende i diritti dell’intera collettività, in quanto ha privato non solo i piccoli bambini ma anche le loro famiglie di un servizio essenziale sul quale molti cittadini fanno affidamento“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benevento

Campania. 15 indagati tra Napoli e Benevento per spaccio nelle auto a noleggio. I nomi

Pubblicato

il

L’indagine ruota intorno ad una presunta associazione per delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish, marijuana e semi di canapa indiana. Il promotore della struttura sarebbe il 29enne di Casoria, Giuseppe Martucci, i cui collaboratori sarebbero:

  • Daniele Pizzone, 27 anni;
  • Luigi Badioli, 27 anni;
  • Carmine Ianniello, 30 anni;
  • Angelo La Montagna, 27 anni;
  • Grazia Lepore, 45 anni;
  • Graziano Somma, 31 anni;
  • Giuseppe Tassella, 37 anni;
  • Matteo Ventura, 26 anni;
  • Aldo Pugliese, 29 anni;
  • Antonio Esposito, 30 anni;
  • Davide Sivero, 29 anni;
  • Marco Sivero, 26 anni;
  • Antonella Vitelli, 36 anni;
  • Domenico Vizioli, 46 anni
Continua a leggere

Cronaca

Napoli. Violazione dei sigilli. Denunciato un uomo a Marechiaro

Pubblicato

il

Stamattina gli agenti del Commissariato Posillipo e della Squadra Sommozzatori dell’Ufficio Prevenzione Generale, a bordo di gommone e acquascooter, hanno accertato che su una spiaggia nei pressi del Palazzo degli Spiriti a Marechiaro erano stati posizionati dei lettini destinati al noleggio e già sottoposti a sequestro lo scorso 5 luglio. Gli operatori hanno denunciato un 69enne napoletano per violazione dei sigilli, occupazioni e innovazioni abusive e per abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata.
Inoltre,  hanno rinvenuto in via Marechiaro, all’interno di una caverna ricavata dalla scogliera sul mare, 17 sedie da mare e quattro pozzetti frigo contenenti numerose bibite e alimenti destinati alla vendita abusiva sul suolo pubblico e li hanno sequestrati.

Continua a leggere

Cronaca

[Video] Marano. Una perquisizione fasulla: entrano in casa, fingendosi Carabinieri, e li rapinano

Pubblicato

il

Nella mattinata odierna, il personale della Squadra Mobile di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e arresti domiciliari emessa su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha coordinato una complessa attività investigativa, nei confronti di tre soggetti, i primi due gravemente indiziati dei reati di rapina aggravata, possesso di segni distintivi contraffatti e lesioni aggravate ed il terzo dei reati di ricettazione e riciclaggio.

Nelle prime ore del mattino del 14 luglio 2020 un gruppo composto da 5 soggetti, muniti di pettorine, mascherine antibatteriche e una paletta segnaletica riportanti lo stemma contraffatto dell’Arma dei Carabinieri, simulando inizialmente una perquisizione, ha perpetrato una rapina all’interno di un’abitazione sita in Marano di Napoli (NA).

I rapinatori, armati di pistola hanno asportato dalla cassaforte circa 25.000 euro in contanti, titoli, nonché orologi e preziosi del valore complessivo di circa € 70.000,00, per poi darsi alla fuga a bordo di un’autovettura.

La reazione delle persone offese, che nel corso della rapina si sono rese conto della falsa identità dei “Carabinieri”, è stata neutralizzata anche con l’uso di manette.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante