Resta sintonizzato

Napoli

Napoli 2021. Brancaccio: “Parole Clemente su Manfredi e Azzurri per Napoli chiaro segno di disperazione politica”

Pubblicato

il

Clemente, Brancaccio (Azzurri per Napoli): “Solo coalizione Manfredi può superare disastrosa amministrazione De Magistris”

“Le ultime parole della Clemente su Manfredi e sulla nostra Lista Azzurri, sono il chiaro segno della disperazione politica.
È un principio sacro in democrazia che tutti abbiano diritto di parola, ma crediamo che ci sia un limite alla dabbenaggine politica ed amministrativa.
La Clemente ha dichiarato che lei e pochi altri sono uniti per amministrare Napoli e non per gestire i soldi del PNRR. Ebbene siamo convinti che non siano in grado di amministrare i soldi del PNRR e d’altra parte come sanno bene tutti i napoletani non sono in grado di amministrare nulla tanto meno la città di Napoli come hanno ben dimostrato negli ultimi dieci anni”. Così, in risposta alle ultime dichiarazione della candidata a Sindaco di Napoli Alessandra Clemente, l’esponente di Azzurri per Napoli avvocato Gaetano Brancaccio.

“Impossibile – sottolinea – elencare tutti i disastri amministrativi di cui si sono resi protagonisti la Clemente e De Magistris. Pertanto, dell’Assessore Clemente delle 16 deleghe non parlerei di ‘faccia pulita’, come lei si autodefinisce nell’ultima dichiarazione, ma di ‘faccia di bronzo’ rispetto al peggior disastro amministrativo di tutti i tempi in cui non sono stati in grado di tenere in piedi né la Città né il Comune, né le casse pubbliche, né le strade, né le gallerie, né gli alberi e neanche i marciapiedi.
Rispetto a questo disastro economico e sociale consigliamo alla Clemente nelle ultime ore di disastrosa e decennale carriera politica un rigoroso silenzio”.

“Il disastro amministrativo dell’era De Magistris in cui fino a ieri si sono attardati a fare nomine e distribuire incarichi nelle ultime ore di amministrazione, si può superare solo con una grande alleanza di cittadini e forze politiche, solo la forte coalizione di Manfredi – conclude – può superare il disastro e rimettere in luce le grandi potenzialità della città di Napoli”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Napoli

Napoli, due ventenni aggrediti dopo il Pride: insultati e presi a cinghiate

Pubblicato

il

Sono stati fermati gli aggressori di due giovani romani che la scorsa notte erano stati accerchiati e colpiti con delle cinghiate solo per essere gay.

Alle 4 di notte, mentre percorrevano via Santa Brigida, erano stati avvicinati da due giovani in auto: un diciottenne di Marano ed un sedicenne di Villaricca, entrambi incensurati, che hanno iniziato a rivolgere loro alcuni insulti omofobi. Uno dei ventenni ha reagito alle offese scatenando l’ira degli aggressori che sono scesi dall’auto e hanno colpito i due con spintoni, schiaffi e persino con la cinghia dei pantaloni. Immediatamente è scattata la denuncia ai Carabinieri.

I due romani aggrediti dopo il Napoli Pride sono stati invece trasportati all’ospedale San Paolo e medicati con una prognosi di cinque giorni.

Continua a leggere

Napoli

Napoli: Movida del centro storico, 1 arresto e 3 denunce dei Carabinieri

Pubblicato

il

Controlli nella movida del cuore storico di Napoli. Carabinieri della compagnia Centro in campo, insieme a quelli del Reggimento campania.
Arrestato un incensurato 18enne napoletano per resistenza a pubblico ufficiale. Insieme ad un complice momentaneamente sfuggito, non ha rispettato l’alt imposto ed è fuggito con il suo scooter. Per la fretta ha investito alcuni passanti, ha perso l’equilibrio ed è finito a terra. I pedoni colpiti non hanno riportato ferite, il 18enne è stato ammanettato. E’ ora in attesa di giudizio.
Due i parcheggiatori denunciati perché sorpresi in strada a chiedere denaro agli automobilisti in cerca di parcheggio. Erano in Via Cesare Battisti e per uno dei due era già scattato il daspo urbano.
Un 19enne dovrà invece rispondere di porto abusivo di armi. In tasca un coltello a serramanico.
In vico lungo a montecalvario rinvenuto un motociclo rubato qualche giorno fa. Nel sottosella una pistola a salve senza tappo rosso, alcuni indumenti e una mascherina ffp2.
Lo scooter è stato restituito al legittimo proprietario e sono in corso accertamenti per rintracciare eventuali impronte digitali.
Insieme a personale della sezione veicoli abbandonati della polizia municipale di Napoli sono state rimosse 20 moto e 1 un’auto perché abbandonate in strada senza autorizzazione.
I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Napoli

Tragico incidente a Napoli, uomo travolto e ucciso a Via Marina

Pubblicato

il

Tragedia nella notte a Napoli. Uno scooter di grossa cilindrata è finito a terra. Dopo aver sbandato il mezzo a duo ruote è finito nella corsia preferenziale di via Marina, proprio davanti all’ospedale Loreto, investendo un uomo.

Nell’incidente, purtroppo, ha perso la vita la persona investita. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante