Resta sintonizzato

Napoli

Napoli 2021. Brancaccio: “Parole Clemente su Manfredi e Azzurri per Napoli chiaro segno di disperazione politica”

Pubblicato

il

Clemente, Brancaccio (Azzurri per Napoli): “Solo coalizione Manfredi può superare disastrosa amministrazione De Magistris”

“Le ultime parole della Clemente su Manfredi e sulla nostra Lista Azzurri, sono il chiaro segno della disperazione politica.
È un principio sacro in democrazia che tutti abbiano diritto di parola, ma crediamo che ci sia un limite alla dabbenaggine politica ed amministrativa.
La Clemente ha dichiarato che lei e pochi altri sono uniti per amministrare Napoli e non per gestire i soldi del PNRR. Ebbene siamo convinti che non siano in grado di amministrare i soldi del PNRR e d’altra parte come sanno bene tutti i napoletani non sono in grado di amministrare nulla tanto meno la città di Napoli come hanno ben dimostrato negli ultimi dieci anni”. Così, in risposta alle ultime dichiarazione della candidata a Sindaco di Napoli Alessandra Clemente, l’esponente di Azzurri per Napoli avvocato Gaetano Brancaccio.

“Impossibile – sottolinea – elencare tutti i disastri amministrativi di cui si sono resi protagonisti la Clemente e De Magistris. Pertanto, dell’Assessore Clemente delle 16 deleghe non parlerei di ‘faccia pulita’, come lei si autodefinisce nell’ultima dichiarazione, ma di ‘faccia di bronzo’ rispetto al peggior disastro amministrativo di tutti i tempi in cui non sono stati in grado di tenere in piedi né la Città né il Comune, né le casse pubbliche, né le strade, né le gallerie, né gli alberi e neanche i marciapiedi.
Rispetto a questo disastro economico e sociale consigliamo alla Clemente nelle ultime ore di disastrosa e decennale carriera politica un rigoroso silenzio”.

“Il disastro amministrativo dell’era De Magistris in cui fino a ieri si sono attardati a fare nomine e distribuire incarichi nelle ultime ore di amministrazione, si può superare solo con una grande alleanza di cittadini e forze politiche, solo la forte coalizione di Manfredi – conclude – può superare il disastro e rimettere in luce le grandi potenzialità della città di Napoli”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Napoli

Napoli. Definita la giunta comunale: domani la presentazione

Pubblicato

il

NAPOLI – Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha definito la composizione della giunta comunale. Di seguito i nomi degli assessori con relative deleghe:

Vicesindaco con delega all’Istruzione e alla Famiglia: Mia Filippone
Bilancio: Pier Paolo Baretta
Infrastrutture e mobilità: Edoardo Cosenza
Urbanistica: Laura Lieto
Ambiente e mare: Paolo Mancuso
Politiche sociali: Luca Trapanese
Polizia municipale e legalità: Antonio De Iesu
Turismo e Attività produttive: Teresa Armato
Politiche giovanili e del lavoro: Chiara Marciani
Salute e verde: Vincenzo Santagada
Sport e Pari opportunità: Emanuela Ferrante

Il sindaco mantiene per sé le seguenti deleghe: Cultura; Porto; Pnrr, Finanziamenti europei e Coesione territoriale; Grandi Progetti; Personale; Organizzazione; Decentramento; Digitalizzazione e innovazione.

La giunta sarà presentata alla stampa domani venerdì 22 ottobre alle ore 12 nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli: Carabinieri Forestali arrestano 5 bracconieri

Pubblicato

il

NAPOLI – I Carabinieri Forestali della Stazione di NAPOLI e le Guardie LIPU coordinate dal Cav. Giuseppe Salzano sorprendono 5 bracconieri nel Parco Metropolitano dei Camaldoli, denunciati. 5 fucili, 7 richiami elettroacustici e munizioni sono caduti sotto sequestro, elevate 8 sanzioni amministrative. Con l’inizio del passo migratorio autunnale i bracconieri si armano per fare incetta di tordi anche nelle aree di maggior tutela naturalistica violando ogni norma possibile.

Guidati dal suono dei richiami, nella zona di caccia, oltre agli ignari pennuti si sono accentrati anche i Carabinieri Forestali e le Guardie LIPU che hanno riempito il loro di “carniere” ; lasciando di stucco i bracconieri; sorprendente – afferma l’ Avv. Fabio Procaccini, Delegato LIPU di NAPOLI – che nel cuore del parco Metropolitano si faccia uso indiscriminato di armi da fuoco che costituiscono un serio pericolo – conclude Procaccini- anche per coloro che decidono di fare una breve escursione domenicale. La LIPU ringrazia i Carabinieri Forestali per la fattiva collaborazione e dichiara guerra aperta al popolo delle doppiette in difesa degli animali e della biodiversità.

Continua a leggere

Napoli

Manfredi sui fondi del Pnrr: “troppo poco. Sto interagendo con il Governo per rafforzare la dote per la città”

Pubblicato

il

NAPOLI – Gaetano Manfredi vuole battere subito cassa. Non si è ancora insediato, ma il nuovo sindaco di Napoli è già a lavoro per esercitare le giuste pressioni affinché il Governo mantenga la promessa: stanziare i fondi adeguati per abbattere il debito del Comune e consentire un governo vero della città.

Il neosindaco di Napoli promette battaglia anche sul Pnrr: al momento, i fondi assegnati sono ancora troppo pochi.

“Ancora pochi i fondi che il Pnrr assegna a Napoli” – ha detto Gaetano Manfredi in un’intervista concessa a Il Sole 24 Ore“Si parla all’incirca di 200 milioni l’anno e di un miliardo in totale. Cifre orientative che andranno verificate una volta che saremo negli uffici del Comune. In ogni caso è poco. Sto interagendo con il Governo per rafforzare la dote della città. Nei prossimi giorni avrò incontri decisivi. Sta anche a noi, partecipare a bandi con progetti credibili. Su questo punto interverrà il Patto per Napoli”.

“Prima di accettare la candidatura a sindaco – continua – ho posto ai partiti al governo il problema dell’enorme buco, nemmeno ben quantificato, nel bilancio della città. E ho avuto garanzie che ci sarebbe stato un intervento per abbattere l’indebitamento del Comune. Ciò è necessario per liberare liquidità per la spesa corrente. E soprattutto per attuare la riorganizzazione della macchina amministrativa: abbiamo bisogno almeno di mille assunzioni e di competenze per fare progetti e spendere bene i fondi del Pnrr. Mi aspetto in Finanziaria i primi atti per affrontare le questioni cruciali: debito del Comune e delle partecipate, e risorse umane. Senza queste risorse il Pnrr a Napoli, principale città di quel Sud che Bruxelles vuole far crescere, non potrà essere attuato” – conclude Manfredi.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante