Resta sintonizzato

Afragola

AFRAGOLA. Audio CHOC. Gennaro Giustino dichiara di prendere i suoi consiglieri “con la mazza”

Pubblicato

il

AFRAGOLA – È appena giunta attraverso i canali social della nostra redazione un audio che già sta facendo il giro del web afragolese.

L’audio appartiene ad un fuori onda catturato per strada mentre il candidato a Sindaco Gennaro Giustino confessa ad un suo indefinito amico la sua strategia per mantenere zitti e buoni i famosi “mutilli”, così definiti da lui stesso gli ex consiglieri di maggioranza che adesso sono candidati tra le sue fila.

L’ audio nella sua interezza dimostra come il candidato a Sindaco di centro con Forza Italia non abbia mai cambiato opinione sui nove consiglieri dell’ex maggioranza ma contestualmente ci sfugge ancora il motivo per cui l’abbia voluti con sé.

Forse questo audio dimostra proprio che oltre i portavoti dell’ex consiliatura Grillo, Gennaro Giustino registrava il vuoto intorno a sé e con esso anche un’assenza di programmazione o percorso politico.

A distanza di circa tre mesi dall’arruolamento e a due giorni dalle elezioni, Gennaro Giustino considera Tommaso Bassolino uno che vive per lo status di Consigliere Comunale e Vincenzo De Stefano – guarda caso due soggetti che Pannone ha rifiutato categoricamente nelle sue liste – uno che vive per cambiare le lampadine della pubblica illuminazione – indubbiamente chiaro riferimento della consapevolezza che i suoi candidati praticano la solita politica clientelare – terminando poi il suo discorso sul fatto che laddove Tommaso Bassolino o Giacinto Baia avanzassero pretese sulla carica del Presidente del Consiglio, lui sarebbe disposto a farli scappare prendendoli “con la mazza”.

ASCOLTA QUI AUDIO

Afragola

Tragedia ad Afragola e Casoria, Francesco morto a 24 anni

Pubblicato

il

Dolore a Casoria ed Afragola per la morte di Francesco Caffarelli, 24 anni. Il giovane era un militare della Guardia di Finanza ed era di servizio fuori regione. Al momento le forze dell’ordine indagano sulle cause della morte del 24enne.

I funerali si celebreranno giovedì 26 maggio presso la parrocchia di San Giustino de Jacobis in via Calvarese a Casoria alle ore 10.

Continua a leggere

Afragola

Afragola, cede in comodato d’uso un locale del Comune

Pubblicato

il

Assurdo ciò che è accaduto ad Afragola dove sono coinvolte due donne. Una ha occupato un locale di proprietà del Comune di Afragola e al suo interno ha allestito un piccolo alimentari.

E’ incensurata e titolare di partita iva la 58enne di Afragola denunciata dai Carabinieri della locale Stazione per l’occupazione abusiva di un locale nel rione Salicelle. Al suo interno ci aveva allestito un piccolo supermercato abusivo.

Anche se regolarmente iscritta in camera di commercio la donna aveva occupato un locale di proprietà del comune senza alcuna autorizzazione. E c’è di più perché la 58enne per condurre la sua attività commerciale non si era rivolta alle autorità ma ad una seconda donna, classe 58, auto-proclamatasi abusivamente padrona di quel locale.

I carabinieri hanno denunciato entrambe e sospeso l’attività. All’interno anche gravi carenze igienico sanitarie. In corso accertamenti per verificare se la 58enne pagasse anche un canone di locazione alla prima occupante.

Continua a leggere

Afragola

AFRAGOLESE Calcio. Niutta sposta il campo da gioco a Barra e i tifosi iniziano la protesta

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Non si chiude con l’estromissione della Responsabile al Marketing Rosa Belgiorno la vicenda legata al sessismo e al tolitarismo che vige all’interno della società dell’Afragolese calcio. Adesso il braccio di ferro passa tra le mani dello pseudopresidente Niutta e i tifosi.

Infatti il Niutta alza il tiro e se la prende con tutti – non solo la Belgiorno – ma considerando la società dell’Afragolese roba sua e consapevole che possa fare e disfare a proprio piacimento sceglie di spostare il campo da gioco dell’Afragolese 1944 da Cardito a Barra, facendo così un dispetto soprattutto ai tifosi, forse rei, secondo il Presidente fittizio, di essersi schierati dalla parte dell’ex Responsabile al Marketing.

A testimonianza del malumore diffuso tra i tifosi, ieri sui social è comparso un post rivendicato dal gruppo ultrà denominato “Leoni Sciolti” che recita così:

NON CE LIMITE ALLA VERGOGNA!Dopo il videomessaggio a dir poco squallido, arriva anche la decisione di giocare a Barra… Decisione che suona come una vera e proprio RIPICCA, noi a questo gioco che vale l immagine della NOSTRA AFRAGOLESE non ci stiamo…. Non c era due senza tre, il vocale audio scioccante, un videomessaggio squallido, infine portare la squadra a Barra per le partite…. ORA BASTA! Dopo aver chiesto le dimissioni del presidente Niutta e dei suoi uomini sponsorizzati, dimostreremo tutto il nostro dissenso disertando tutte le partite, prendendo così le distanze da un uomo che sembra tutt altro che rappresentare lo sport… Lasciamo la ragione a quei tifosi, che pur essendo poco presenti allo stadio, pensano che questa persona faccia il bene dell afragolese, sperando con tutto il cuore che un giorno non vengano ricordati come COMPLICI. IL TEMPO SARÀ GALANTUOMO! QUESTA NON È PIÙ L AFRAGOLESE! LEONI SCIOLTI

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante