Resta sintonizzato

Volla

Volla, bimba disabile, la denuncia della mamma: “La scuola non vuole mia figlia alle gite”

Pubblicato

il

Attraverso un video lanciato sui social, una mamma di una bambina disabile di Volla, nel Napoletano, ha lanciato un grido d’aiuto denunciando una vicenda gravissima. Come racconta la donna stessa nel filmato, la scuola avrebbe annullato due gite, alle quali avrebbe dovuto partecipare la bambina, per non assumersi la responsabilità di una ragazza diversamente abile nonostante sua mamma si sia offerta di fare da accompagnatrice.

Clelia frequenta la terza media – dice la mamma – hanno organizzato due gite, una di un giorno e l’altra di tre giorni. Una l’hanno cancellata per non portare anche mia figlia, nonostante io la facessi da accompagnatrice. Anche la gita di tre giorni. Mi hanno preso in giro, organizzando una gita per lei, i bambini sono tutti uguali. Sono anni che mia figlia non fa nulla, né un progetto e né una gita. Mi hanno detto che mia figlia non è idonea. Aiutatemi“.

Clelia frequenta la terza media – dice la mamma – hanno organizzato due gite, una di un giorno e l’altra di tre giorni. Una l’hanno cancellata per non portare anche mia figlia, nonostante io la facessi da accompagnatrice. Anche la gita di tre giorni. Mi hanno preso in giro, organizzando una gita per lei, i bambini sono tutti uguali. Sono anni che mia figlia non fa nulla, né un progetto e né una gita. Mi hanno detto che mia figlia non è idonea. Aiutatemi“.

Continua a leggere
Pubblicità

campania

Volla. “Mi hai rotto lo specchietto, dammi 200 euro”. Carabinieri denunciano un 29enne per truffa

Pubblicato

il

Un 19enne originario di Massa di Somma si trova alla guida della sua auto mentre percorre a Volla via Filichito. Gli si affianca una city car ed il conducente fa cenno al ragazzo di accostare. Dall’auto scende un 29enne napoletano che esclama “Mi hai rotto lo specchietto, dammi 200 euro”. Il ragazzo propone di accordarsi tramite assicurazioni, ma il truffatore rifiuta pretendendo che il giovane prelevasse subito il denaro da uno sportello ATM.

Il 19enne insospettito chiama il padre che gli dice al proprio figlio di non far nulla e di aspettare il suo arrivo. L’appuntamento tra i 3 è davanti a un bar di Casalnuovo di Napoli. Nel tragitto, il padre vede due pattuglie dei Carabinieri e racconta loro l’accaduto. I militari comprendono che qualcosa non va e raggiungono il 19enne insieme al padre. Dagli accertamenti emerge la tentata truffa e il 29enne viene denunciato.

Continua a leggere

Castellammare di Stabia

Reddito di cittadinanza ai camorristi, sequestrate decine di migliaia di euro

Pubblicato

il

Stamattina in provincia di Napoli, a Torre Annunziata, Torre del Greco, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Terzigno, San Giuseppe Vesuviano, Volla e a Pontecagnano nel salernitano, i carabinieri del gruppo di Torre Annunziata stanno eseguendo un sequestro preventivo per decine di migliaia di euro per indebita percezione del reddito di cittadinanza nei confronti di soggetti ritenuti dagli inquirenti legati ai clan camorristici “D’Alessandro”, “De Luca Bossa-Minichini”, “IV Sistema”, “Batti”, “Di Gioia-Papale” operanti nell’area orientale di Napoli, in quella vesuviana, oplontina e stabiese.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura della Repubblica oplontina, che ha coordinato l’articolata indagine dei carabinieri del locale Nucleo investigativo volta ad individuare indebiti percettori del reddito di cittadinanza.

Continua a leggere

Volla

VOLLA: falliscono il furto di un’auto e finiscono in manette, arrestate due persone

Pubblicato

il

I carabinieri non hanno potuto “salvare” il lunotto posteriore di quell’auto parcheggiata in Via Aldo Moro. Hanno però evitato che quel veicolo fosse portato via. Grazie agli svariati servizi predisposti sul territorio, i carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco hanno arrestato Igor e Valentino Ahmetovic, 21 e 29 anni, entrambi di origini casertane.

Avevano appena spaccato il vetro posteriore di una fiat punto parcheggiata sotto l’abitazione del proprietario e quando hanno avvistato la pattuglia sono fuggiti. Sulla loro auto hanno percorso diversi chilometri, fino a quando i militari hanno sbarrato loro la strada in via nuova delle brecce, oltre il confine di Volla, già nel capoluogo campano.

Sono finiti in manette per tentato furto e trovati in possesso di attrezzi per lo scasso. Sono ora in camera di sicurezza in attesa di giudizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy