Resta sintonizzato

Volla

Volla, bimba disabile, la denuncia della mamma: “La scuola non vuole mia figlia alle gite”

Pubblicato

il

Attraverso un video lanciato sui social, una mamma di una bambina disabile di Volla, nel Napoletano, ha lanciato un grido d’aiuto denunciando una vicenda gravissima. Come racconta la donna stessa nel filmato, la scuola avrebbe annullato due gite, alle quali avrebbe dovuto partecipare la bambina, per non assumersi la responsabilità di una ragazza diversamente abile nonostante sua mamma si sia offerta di fare da accompagnatrice.

Clelia frequenta la terza media – dice la mamma – hanno organizzato due gite, una di un giorno e l’altra di tre giorni. Una l’hanno cancellata per non portare anche mia figlia, nonostante io la facessi da accompagnatrice. Anche la gita di tre giorni. Mi hanno preso in giro, organizzando una gita per lei, i bambini sono tutti uguali. Sono anni che mia figlia non fa nulla, né un progetto e né una gita. Mi hanno detto che mia figlia non è idonea. Aiutatemi“.

Clelia frequenta la terza media – dice la mamma – hanno organizzato due gite, una di un giorno e l’altra di tre giorni. Una l’hanno cancellata per non portare anche mia figlia, nonostante io la facessi da accompagnatrice. Anche la gita di tre giorni. Mi hanno preso in giro, organizzando una gita per lei, i bambini sono tutti uguali. Sono anni che mia figlia non fa nulla, né un progetto e né una gita. Mi hanno detto che mia figlia non è idonea. Aiutatemi“.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Bomba esplosa a Volla, danneggiati veicoli e vetrine di un palazzo

Pubblicato

il

Una bomba ha distrutto due veicoli e le vetrine di uno stabile a Volla, in provincia di Napoli. L’esplosione nella tarda serata di ieri, 1 febbraio, poco prima della mezzanotte, nella I traversa Pietro Nenni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della sezione Radiomobile di Torre del Greco per le indagini, non risultano feriti.

Il boato è stato chiaramente avvertito anche a Cercola e nel quartiere napoletano di Ponticelli. L’ordigno, artigianale, secondo le prime risultanze sarebbe stato fatto esplodere in un cassonetto della spazzatura. Lo scoppio ha danneggiato un’automobile e un furgone che erano parcheggiati poco distante e mandato in frantumi alcune vetrate degli edifici vicini. Tra le ipotesi maggiormente accreditate, quelle dell’attentato intimidatorio; nel corso delle indagini i carabinieri hanno ascoltato i proprietari dei veicoli; si tratta di due incensurati, è verosimile che automobile e furgone non fossero l’obiettivo della bomba.

Ulteriori accertamenti sono in corso per capire se l’attentato fosse indirizzato a uno dei residenti degli stabili vicini. I militari stanno verificando se l’area è coperta da sistemi di videosorveglianza, pubblica o privata, che potrebbero avere ripreso chi ha piazza l’ordigno.

Continua a leggere

Politica

Volla. Sciolto il consiglio comunale: le dimissioni del Sindaco e il nuovo Commissario prefettizio

Pubblicato

il

Nella mattinata di oggi, martedì 22 giugno, nove consiglieri comunali, su un totale di 17, hanno presentato le rispettive dimissioni al Protocollo facendo decadere l’amministrazione.

Sorpreso, amareggiato e soprattutto “tradito” si è detto il sindaco Pasquale Di Marzo, che dopo aver incassato la fiducia nell’ultimo consiglio comunale, tenutosi lo scorso giovedì 17, dove sono passate le delibere in oggetto, come riporta Il Mattino, si credeva tranquillo.

Ciò non è stato perché proprio all’alba del giorno dopo la pubblica assise quegli equilibri sui quali contava lo hanno ‘tradito’: a firmare di fatto le dimissioni oltre ai consiglieri da sempre all’opposizione e favorevoli a mandare sindaco e amministrazione a casa, a causa del fallimento politico-amministrativo, c’erano anche i quattro consiglieri che, pur passati all’opposizione di recente, il giorno prima lo avevano appoggiato votando le delibere.

I nove firmatari sono: Ivan Aprea, Gennaro De Simone, Giuseppe Granato, Raffaele Montanino, Paolo Rea, Ciro Scognamiglio, Addolorata Tafone, Ciro Scognamiglio, Andrea Viscovo.

Tra loro i quattro consiglieri (Ivan Aprea, Gennaro De Simone, Paolo Rea, Raffaele Montanino), che circa dieci giorni fa hanno abbandonato il sindaco passando all’opposizione: “Merita di andare a casa per il golpe che ha creato“, ha affermato Aprea, di “Intesa per Volla“, in riferimento alla mozione promossa da Fratelli d’Italia che sfiduciava la giunta e che “il sindaco ha firmato”.

Il Prefetto di Napoli, Marco Valentini, a seguito delle dimissioni dei consiglieri, ha così avviato la procedura di scioglimento di quel consiglio comunale.

Con provvedimento in data odierna, il Prefetto ha sospeso il consiglio comunale e nominato Commissario prefettizio il Vice Prefetto Gaetano Cupello, Capo di Gabinetto della Prefettura, incaricandolo della provvisoria amministrazione dell’Ente.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente in provincia di Napoli: Mariano muore a soli 31 anni

Pubblicato

il

Tragico incidente a Volla, in provincia di Napoli, dove un ragazzo di 31 anni è morto dopo un drammatico sinistro. 

I fatti sono accaduti nella serata di ieri intorno alle ore 22.

Mariano Califano era residente a Volla, in provincia di Napoli, ed era a bordo della sua moto sulla statale in direzione Cercola-Pollena Trocchia, quando per cause ancora sconosciute, ha perso il controllo del mezzo schiantandosi sull’asfalto.

Il 31enne è deceduto sul colpo per via del violento impatto mentre la moto ha proseguito la sua folle corsa ancora per diverse decine di metri. Quando i carabinieri della locale tenenza sono giunti sul posto hanno l’hanno infatti ritrovata a 200 metri dalla vittima.

Quando sono giunti sul luogo della tragedia i sanitari del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso del 31enne.

L’intervento delle forze dell’ordine è durato diverse ore protraendosi fino alle due del mattino.

L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima, la salma è stata trasferita al Policlinico Federico II di Napoli in attesa dell’esame autoptico.

Il corpo è stato notato da un automobilista che ha lanciato l’allarme: l’uomo ha riferito di avere visto il 31enne a terra ma di non avere assistito all’incidente.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante